Domenica, 25 Agosto, 2019

Svizzera, schianto con la tuta alare: terzo italiano morto in nove giorni

Armin Schmieder in altre immagini del suo profilo Facebook Armin Schmieder in altre immagini del suo profilo Facebook
Acerboni Ferdinando | 27 Agosto, 2016, 00:00

Poco dopo il salto, per cause non ancora accertate, ha avuto delle difficoltà e si è schiantato al suolo.

L'uomo di 28 anni, originario di Merano, aveva appena indossato la tuta alare e si era gettato nel vuoto per fare delle riprese che avrebbe dovuto pubblicare su Facebook. La montagna è molto frequentata dai basejumper di tutta Europa, e sono già stati molti gli incidenti mortali. Nella stessa zona si era schiantato, pochi giorni fa, anche Uli Emanuele.

Il ventottenne è l'ultimo "base jumper" morto di una drammatica lista che non sembra avere fine.

Entrambi, con i loro video di lanci in prima persona, sempre più spericolati, erano diventati star del web con filmati su Youtube che totalizzavano centinaia di migliaia di visualizzazioni.

Prima di saltare nel vuoto, - secondo quanto riferisce il quotidiano svizzero Blick - Armin Schmieder ha impugnato il suo smartphone e ha avviato il collegamento dicendo davanti alla fotocamera: "Oggi si vola con me". Subito gli spettatori hanno iniziato a preoccuparsi, poi è arrivata la conferma della morte da parte dei soccorritori.

Altre Notizie