Lunedi, 19 Aprile, 2021

Terremoto, Giampedrone: "In corso la ricognizione per fornire supporto e assistenza"

Cronaca					Terremoto a L'Aquila da Amatrice 19 feriti di cui 2 gravi Cronaca Terremoto a L'Aquila da Amatrice 19 feriti di cui 2 gravi
Deangelis Cassiopea | 26 Agosto, 2016, 20:38

Alle 16.30 si è mosso il primo blocco, con il cosiddetto "nucleo di valutazione", composto da tre mezzi con circa dieci operatori della Protezione civile toscana, enti e volontari che faranno il sopralluogo sull'area dove poi sarà allestito il campo di accoglienza. Questi soggetti provvederanno a elencare dettagliatamente i beni confluiti e a comunicarli, insieme al nominativo e al recapito telefonico di un referente, alla Sala operativa regionale della Protezione civile (all'indirizzo di posta elettronica sori.protezione.civile@regione.sardegna.it). La macchina dei soccorsi è attualmente in grado di garantire il sostentamento delle popolazioni. Per aiutare le popolazioni si può effettuare un versamento sul conto corrente postale n. 136 92 009 intestato a UNPLI Nazionale, specificando nella causale Terremoto del Centro Italia.

Un prossimo punto stampa è convocato per le ore 8.30 presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile, in via Vitorchiano 2.

"È una tragedia come quella di L'Aquila".

Ospedale di Salerno e Regione Campania in stato di preallerta per l'emergenza terremoto nel Centro Italia. Siamo riusciti a passare sul ponte ma e' difficile arrivare qui.

Cronaca Trema il cuore dell'Italia decine di morti
Cronaca Trema il cuore dell'Italia decine di morti

I paesi più colpiti sono Amatrice e Accumoli.

Non è ancora possibile stimare le vittime, i feriti ed i dispersi perché in questi giorni c'era una grande affluenza di turisti in zona e le operazioni di soccorso continuano tra grandi difficoltà derivate soprattutto dalla conformazione del territorio. A riferirlo e' Rainews 24.

"Ad Accumuli nessuna casa è agibile" dichiara il sindaco Stefano Petrucci. Se ci si trova all'aperto durante la scossa allora bisogna restare lì, prestando attenzione alle cose che potrebbero staccarsi dagli edifici (intonaco, vetri delle finestre, cornicioni) e quindi mantenendosi una distanza di sicurezza dagli stessi.

Altre Notizie