Lunedi, 30 Marzo, 2020

Bolivia: viceministro ucciso da minatori

Bolivia: viceministro ucciso da minatori Bolivia: viceministro ucciso da minatori
Evangelisti Maggiorino | 26 Agosto, 2016, 14:17

La Bolivia è precipitata nel caos. "In questo momento, tutto indica che il nostro vice ministro Rodolfo Illanes sia stato brutalmente e codardamente assassinato", ha dichiarato Carlos Romero, in commenti diffusi dai media. Il politico non è la prima vittima di questa settimana di fuoco che rischia di finire in una carneficina.

La Federazione nazionale delle cooperative minerarie della Bolivia, organizzazione ombrello che raccoglie più di 400 cooperative del settore, un tempo alleata del presidente Evo Morales, ha iniziato lo sciopero indefinito dopo che i negoziati per alcune modifiche legislative sono falliti. I minatori boliviani in sciopero chiedono più concessioni minerarie, il diritto di lavorare per società private e una maggiore rappresentanza da parte dei sindacati.

La situazione è precipitata nella giornata di mercoledì quando un gruppo di minatori ha bloccato l'accesso all'autostrada. Il ministro della Difesa, Reymi Ferreira, in televisione ha detto che Illanesa è stato apparentemente "picchiato e torturato a morte".

Illanes si era recato nella regione per parlare con i dirigenti dei minatori e cercare di convincerli a sospendere i blocchi stradali che stanno paralizzando la zona. Poco dopo il direttore di un'emittente radiofonica locale ha riferito di averne visto il corpo senza vita.

In seguito all'omicidio la reazione delle forze dell'ordine è stata dura: ci sono stati nuovi scontri, un terzo minatore è stato ucciso e oltre 100 sono stati arrestati, ma del corpo di Illanes per ora non c'è traccia.

Altre Notizie