Lunedi, 14 Ottobre, 2019

Colombia, accordo pace governo-Farc: referendum il 2 ottobre

Colombia storico accordo di pace fra governo e Farc dopo 50 anni di conflitto Colombia, accordo pace governo-Farc: referendum il 2 ottobre
Deangelis Cassiopea | 25 Agosto, 2016, 20:51

La firma ufficiale dell'intesa da parte del presidente colombiano Juan Manuel Santos e del comandante delle Farc Rodrigo Londono, avverrà a settembre con una cerimonia ufficiale, possibilmente in Colombia, come riferito fonti governative.

"Oggi è l'inizio della fine della sofferenza, del dolore e della tragedia della guerra", ha detto il presidente Juan Manuel Santos in un discorso televisivo alla nazione, dopo l'annuncio dell'accordo dall'Avana, dove i colloqui sono andati avanti per quattro anni. L'accordo verrà poi ratificato in un referendum popolare previsto per ottobre.

Per Santos, anche se l'accordo non è perfetto, qualsiasi analisi dimostra però che è "infinitamente meglio che continuare la guerra che ha distrutto le famiglie e ci ha fatto soffrire un orrore che i nostri figli conosceranno per fortuna, solo nei libri di storia". L'accordo di pace, per il quale si è spesa anche la Chiesa colombiana con il forte appoggio di Papa Francesco, comprende una riforma agraria, un'azione congiunta contro il traffico di droga, la partecipazione degli ex guerriglieri alla vita politica e la creazione di tribunali speciali per il post conflitto.

"Abbiamo vinto la più bella delle battaglie: la pace in Colombia".

Lo hanno annunciato su Twitter i negoziatori delle due parti, riservandosi di illustrare in un secondo tempo i dettagli della conclusione positiva dei negoziati dell'Avana. Uribe guida il fronte dei contrari all'accordo.

L'organizzazione risale agli anni Sessanta ed è nata come braccio armato del partito comunista impegnato nella lotta contro i grandi latifondi agrari.

In più di 50 anni di guerriglia, i morti sono stati oltre 220mila, a cui si aggiungono milioni di sfollati. Il rapimento più noto fu quello della candidata presidenziale Ingrid Betancourt, tenuta prigioniera per sei anni fino alla sua liberazione nel 2008.

Altre Notizie