Giovedi, 18 Luglio, 2019

Latina - Terremoto, apprensione per poliziotti in servizio a Cisterna

Latina - Terremoto, apprensione per poliziotti in servizio a Cisterna Latina - Terremoto, apprensione per poliziotti in servizio a Cisterna
Evangelisti Maggiorino | 24 Agosto, 2016, 20:43

Arrivano tragiche notizie, purtroppo, dalla provincia di Rieti, ed in particolare da Amatrice, dopo il violento terremoto di questa notte. Si tratta di Ezio Tulli, 42 anni di Nettuno, poliziotto in servizio alla Polizia Stradale di Aprilia, dei bambini Leonardo di 12 anni e Ludovica di 14. Salva la madre, anche lei in polizia in servizio al commissariato di Cisterna.

Gagliardi, che si è salvata perché dormiva in una stanza attigua a quella del marito, sepolta dalle macerie.

Anche il sindaco di Cisterna, nonché presidente della Provincia di Latina, Eleonora Della Penna, ha espresso cordoglio per le vittime di questa immane tragedia che ha colpito anche il territorio pontino, con la scomparsa della famiglia dell'agente di Polizia Giovanna Gagliardi di stanza presso il commissariato di Cisterna e della coppia di Latina: "Ho voluto contattare personalmente il questore di Latina al quale ho manifestato i sentimenti di cordoglio della comunità di Cisterna per la grave tragedia che ha colpito questa donna e quindi gli uomini della Questura di Latina, del nostro commissariato e della polizia stradale di Aprilia". La sorella, invece, è ferita ma viva e si è salvata dal crollo dell'abitazione di famiglia. La Gagliardi è originaria di Amatrice, il marito di Nettuno. Questa mattina presto il fratello gemello dell'uomo, insieme ad alcuni amici erano partiti per una missione di soccorso che si è conclusa con la peggiore delle notizie. A perdere la vita nel sisma una donna di Anzio, Alba Tontini di 75 anni.

L'agenzia giornalistica Agi riporta anche la notizia di un giovane di Pomezia che sarebbe disperso nella frazione di Pescara del Tronto, completamente distrutta dal sisma. "Siamo sconvolti ma dobbiamo continuare a lavorare per tenere attiva, grazie al lavoro straordinario dei nostri volontari, della nostra gente, la macchina dei soccorsi e continuare a pregare per i dispersi, tra cui la famiglia Dell'Otto di Sezze".

Altre Notizie