Lunedi, 22 Luglio, 2019

"Allah akbar": uccisi una ragazza e un cane

"Allah akbar": uccisi una ragazza e un cane
Evangelisti Maggiorino | 24 Agosto, 2016, 14:07

E' accaduto in un ostello del Queensland, in Australia.

Un cittadino francese di 29 anni ha accoltellato a morte una donna inglese di 21 anni e ha ferito altre due persone, al grido di 'Allah Akbar' in un ostello di Townsville, a nord del Queensland, in Australia.

Un "urlo di guerra" che purtroppo abbiamo imparato a conoscere molto bene, poiché utilizzato da tutti i Foreign Fighters affiliati all'Isis che hanno colpito l'Europa negli ultimi anni.

Secondo la polizia l'aggressore, un 29enne che si trova in Australia da marzo con un visto temporaneo, ha agito da solo e avrebbe ripetuto la frase solitamente pronunciata durante gli attacchi jihadisti anche una volta arrestato dalla polizia. Attualmente è piantonato in ospedale, in attesa di essere interrogato. Nell'aggressione sono rimasti feriti gravemente un britannico di 30 anni, leggermente anche un uomo del posto di 46 anni e un cane è stato ucciso.

La polizia sta cercando di ricostruire la dinamica dell'aggressione.

Le autorità australiane, che hanno definito l'incidente "un atto di violenza insensato", in questa fase delle indagini non escludono "alcun movente, sia esso di natura criminale o politica".

Altre Notizie