Domenica, 20 Ottobre, 2019

Roma-Udinese, Spalletti: "Possiamo vincere lo Scudetto"

Spalletti promuove la Roma Roma-Udinese, Spalletti: "Possiamo vincere lo Scudetto"
Cacciopini Corbiniano | 20 Agosto, 2016, 06:45

Rientrata ieri verso l'ora di pranzo da Oporto, la Roma è subito tornata in campo in vista dell'esordio in campionato contro l'Udinese.

"La squadra è pronta, c'è positività e sicurezza dopo la gara con il Porto". Ruediger e Nura continuano il loro percorso di riabilitazione.

"Non credo sia un peso la partita contro il Porto". Abbiamo avuto spinta in positivo.

"Non faccio la formazione per accontentare qualcuno, non schiero chi mette il muso perché non gioca - ha spiegato Spalletti - In porta?" Sarà una partita dura, sarà una battaglia. Però non hanno più Di Natale e senza di lui perdono sicuramente qualcosa. "Conosco bene Iachini, so quello che riesce a trasferire al gruppo". "Non ci deve illudere la loro partita contro lo Spezia (persa dai friulani in Coppa Italia, ndr)". Lo prendo in considerazione fortemente ma dipende da loro.

Nonostante le parole di Luciano Spalletti che lo ha definito "più forte di Pjanic", il futuro di Leandro Paredes è ancora incerto. Per il momento siamo a posto così. Con l'arrivo di Bruno Peres, invece, vedremo spesso Florenzi in posizione più avanzata. Solo perché una volta si faceva così? "Si può migliorare tutto, è vero, e si può pensare ad un altro giocatore a centrocampo, ma adesso siamo fermi così". Ora si va più forte. Due passi prima della partita li consigliano tutti i dottori. La Roma è una bella cosa, una bella realtà. Ma soprattutto ho una squadra forte nella sua totalità. Qualcosa cambieremo anche perché ho un gruppo di calciatori forti e li voglio usare perché così possono fare vedere le loro qualità.

PARCHEGGIO STADIO - "Se si rimpie lo stadio, non credo che tutti passano parcheggiare nel parcheggio interno. Non abbiamo questi problemi".

"Ho scelto Alisson col Porto perché Szczesny si è allenato poco". Intanto se ha giocato quattro mesi con Sinisa Mihajlovic certamente avrà imparato la fase difensiva e poi ha la capacità di spingere e può giocare sia a destra che a sinistra. Noi al massimo possiamo dare a questi giocatori il merito di aver dato la possibilità di giocare in Champions ed avere introiti.

L'Udinese ha cambiato poco rispetto all'ultima stagione. Ritengo che Strootman e Nainggolan giocheranno, mentre la coppia centrale sarà Vermaelen-Manolas; a sinistra Jesus dovrebbe giocare senza problemi, dal momento che giocherà nel suo ruolo. Ognuno poi scrive quello che vuole. Non mi piace dover scegliere quali partite vincere o perdere, scegliamo la vittoria. "Viviamo tutto quello che è spettacolo ed è coinvolgente". Poi però c'è il confronto con Juve, Milan, Inter, Napoli, Fiorentina. Non crediate che l'Inter e il Milan sono peggio della Roma, è un errore. "Noi siamo forti e sin da subito dobbiamo cominciare ad essere grandi".

"Difensori, centrocampisti e attaccanti". Bruno Peres ha sempre giocato quarto della linea difensiva. Idem Paredes. Abbiamo giocatori più forti di quelli che sono partiti. Per cui ci avanzano quelli forti. Ma ci siamo noi. Siccome siete una voce importante, ci fanno piacere le critiche. Sotto l'aspetto della qualità c'è Gerson che sicuramente ha buone qualità e deve calarsi nel nostro tipo di calcio.

Altre Notizie