Martedì, 23 Luglio, 2019

Alla ricerca del Pokèmon neopatentata fermata contromano dalla polizia

Vescovo di Noto Pokemon Go come il Nazismo Alla ricerca del Pokèmon neopatentata fermata contromano dalla polizia
Evangelisti Maggiorino | 17 Agosto, 2016, 20:21

Tornando alla vicenda che vede protagonista la diciannovenne di Firenze ecco che, nei suoi confronti sono scattati una multa per violazione del codice della strada e la decurtazione di quattro punti dalla patente e poi ancora, sempre nei suoi confronti, è stato avviato il procedimento di sospensione della patente motivo per il quale la giovane adesso rischia nello specifico proprio la revoca della patente stessa. Fermata dalla polizia alle tre del mattino mentre sostava nel viale insieme al fratello, entrambi troppo presi dal gioco, non si sono accorti di aver imboccato il viale in contromano.

Firenze - "Stiamo cercando Pokemon!".

Contromano in autostrada per giocare a Pokémon Go. Vista la gravità dell'accaduto, i possibili rischi per gli altri automobilisti e il fatto che la ragazza rideva nonostante la drammaticità della situazione, gli agenti hanno deciso di interessare del caso la motorizzazione civile, per stabilire se la ragazza "sia ancora nelle condizioni di guidare senza mettere a repentaglio l'incolumità delle persone". Ogni volta che viene catturato un Pokemon, quella "vittoria" del nostro cervello genera una piccola "esplosione", che rilascia grandi quantità di dopamina, l'ormone del piacere. La dipendenza diventa un sistema di difesa che funziona più spesso inconsapevolmente, indipendente dalla nostra volontà, proteggendoci da questo disagio.

Altre Notizie