Mercoledì, 19 Giugno, 2019

Microsoft inizia il rilascio di Windows 10 Mobile AU

Microsoft inizia il rilascio di Windows 10 Mobile AU Microsoft inizia il rilascio di Windows 10 Mobile AU
Acerboni Ferdinando | 17 Agosto, 2016, 18:06

La build 14393.67, rilasciata soltanto qualche giorno fa per gli Insider è infatti il Big Update atteso da tutti gli utenti Windows 10 Mobile, i quali possono beneficiare finalmente delle nuove funzioni proprie del nuovo aggiornamento. Microsoft ha previsto download di dimensioni relativamente contenuti per i PC Windows 7 e 8.1 che scaricheranno gli aggiornamenti mensili tramite Windows Update e WSUS.

Le novità che porta con se Windows 10 Mobile Anniversary Update riguardano il lato estetico della User Interface ma anche un miglioramento in generale delle prestazioni oltre che vari bugfix.

Solo alcuni Windows Phone in circolazione sono compatibili con Windows 10 Mobile Anniversary Update: fra questi figurano i Lumia Icon, 1520, 930, 640, 640XL, 730, 735, 830, 532, 535, 540, 635 1GB, 636 1GB, 638 1GB, 430, 435, BLU Win HD w510u, BLU Win HD LTE x150q, MCJ Madosma Q501 e i dispositivi più recenti come i Lumia 950 e 950XL, già dotati all'origine di Windows 10 Mobile. Tuttavia però in queste prime ore i dispositivi a cui è destinata questa build sono i dispositivi no brand, quelli che non sono venduti direttamente e personalizzati dai vari operatori telefonici.

Windows 10 Anniversary Update ha iniziato ad essere disponibile per Windows 10 Mobile. In tal modo, con un unico aggiornamento l'utente disporrà di tutti gli update rilasciati. Anche le modifiche relative alla velocizzazione dell'interfaccia e all'eliminazione dei bug fix si noteranno, rendendo il caricamento delle app e del browser ancora più istantaneo. Troviamo anche un nuovo look per lo Store e delle nuove emoticon. Quest'ultima è al centro di parecchie controversie negli ultimi tempi, in quanto potrebbe terminare per volere della casa di Redmond il supporto ufficiale a Windows 8 e 8.1 nientemeno che nel 2017, un lasso di tempo molto breve se confrontato con la vita media di un'app in rapporto ad un sistema operativo. Un cambiamento che farà sicuramente piacere a tutti coloro che non sono stati convinti dalla campagna di aggiornamento gratuito a Windows 10 e hanno scelto di (o sono dovuti) rimanere alle versioni precedenti.

Altre Notizie