Martedì, 23 Luglio, 2019

Fed: rialzo dei tassi entro fine 2016. Il mercato ci crede

Fed: rialzo dei tassi entro fine 2016. Il mercato ci crede Fed: rialzo dei tassi entro fine 2016. Il mercato ci crede
Esposti Saturniano | 17 Agosto, 2016, 10:36

Per Piazza Affari è stata una seduta con vendite su assicurativi e titoli del risparmio gestito mentre il comparto del greggio, grazie alla nuova fiammata del petrolio (il Wti ha guadagnato un altro 1,5% e ora punta quota 47 dollari al barile), ha brillato in cima al listino.

Nel Vecchio Continente ha fatto leggermente meglio Madrid (-1,13%) mentre Parigi ha registrato -0,83%, Francoforte a -0,58% e Londra a -0,68%.

A mettere per primo in guardia i mercati, accusandoli di sottostimare un rialzo del costo del denaro il 20 e 21 settembre prossimi, è stato William Dudley, presidente della Fed di New York.

(Teleborsa) - Occhi puntati sulla Fed, con gli investitori che oggi sono in attesa di scoprire cosa è scritto sui verbali dell'ultima riunione del FOMC del 26 e del 27 luglio quando come previsto la Federal Reserve ha lasciato invariati i tassi di interesse tra lo 0,25-0,5%. In caso di discese anche sotto questo supporto le oscillazioni viste nelle ultime settimane da area 15000 si dimostrerebbero un "banner", figura di continuazione del precedente trend ribassista che potrebbe riprendere con obiettivo anche inferiori ai 15000 punti stessi. Debole Seul, con l'indice Kospi che cede lo 0,38%. Queste le dichiarazioni di William Dudley, presidente della Fed di New York, che in un'intervista ad un media statunitense ha ribadito oggi come dopo i dati sull'inflazione che sembrano oramai indirizzati verso il target del 2% si avvicina il momento di un possibile rialzo dei tassi Usa. In rosso Volkswagen (-1,7%), che secondo il Wall Street Journal rischierebbe un'inchiesta penale negli Usa per il caso dieselgate.

Altre Notizie