Martedì, 17 Settembre, 2019

Gianna Nannini: notte di musica tra i templi

Gianna Nannini: notte di musica tra i templi Gianna Nannini: notte di musica tra i templi
Deangelis Cassiopea | 17 Agosto, 2016, 00:53

Questa sera, a Molfetta, sulla banchina San Domenico del porto, approda Gianna Nannini, la rocker più amata d'Italia, con il suo History, il tour 2016 che sta spopolando in tutto lo Stivale.

Quarant'anni di carriera in due ore di musica e spettacolo.

In un crescendo rossiniano e, osannata dai giovani fan accompagnati da mamme e persino da nonni, visibilissimi per le bianche chiome, Gianna ha interpretato da par suo i successi di ieri: "Fotoromanza", "I maschi", "Sei nell'anima", "Maledetto ciao", "Ogni tanto", "Bello e impossibile" ed altri più recenti che l'hanno resa nota alle nuove generazioni. Ha scherzato con il pubblico di casa omaggiando Molfetta, inserendo il suo nome in una canzone e facendo battute sul forte vento che le ha creato qualche problema audio. Poi spazio a "Ciao Amore" di Luigi Tenco, "Dio è morto" di Francesco Guccini, "L'immensità" di Don Backy e "Lontano dagli occhi" di Sergio Endrigo.

Impeccabile il servizio d'ordine, tant'è che la Nannini ha invitato ad allentare la tensione: "Questo è un concerto rock, mi sa che avevamo avvisato". Il pubblico, composto da tutte le fasce di età allora si è avvicinato sotto il palco immortalando l' artista, operazione non facile, visto che saltava peggio di un grillo, dimostrando una carica veramente non comune.

Infine, "Meravigliosa creatura", "L'immensità" e "Notti magiche".

Sul palco con lei ci saranno Davide Tagliapietra e Thomas Festa alle chitarre, Moritz Müller alla batteria, Daniel Weber al basso, Will Medini alla tastierista, pianoforte e programmazioni, impreziosito dalle voci delle coriste Isabella Casucci e Anna Camporeale. Un'esplosione di emozioni in musica.

Altre Notizie