Martedì, 15 Ottobre, 2019

Salvini con la maglia della polizia a un comizio: infuria la polemica

Il leader leghista Matteo Salvini firma l'autografo sulla maglietta di un bimbo io sto con chi ci difende Il leader leghista Matteo Salvini firma l’autografo sulla maglietta di un bimbo io sto con chi ci difende
Evangelisti Maggiorino | 16 Agosto, 2016, 23:31

La polizia insorge contro Matteo Salvini, che durante il comizio di Ferragosto a Ponte di Legno, in provincia di Brescia, ha deciso di indossare la camicia della Ps, come aveva già fatto l'anno scorso. "Non è accettabile che un politico possa permettersi di indossare spocchiosamente la divisa per delirante demagogica e pericolosa 'pulizia etnica'".

Senza freni davanti alla platea della festa della Lega Nord a Ponte di Legno, ieri il segretario ha annunciato: "Quando saremo al governo polizia e carabinieri avranno mano libera per ripulire le città". "Io invece ho indossato la maglietta donatami dagli uomini della polizia di Stato perche' c'e' chi si occupa tanto di detenuti, delinquenti, migranti mentre io preferirei occuparmi di chi indossa una divisa, dei rappresentanti delle forze dell'ordine". Per il leader del Carroccio, però, si tratta di una "questione di scelte: lui sta con Renzi e Alfano, io sto con chi ci difende!". I poliziotti democratici respingono al mittente l'appello di Salvini che, ancora una volta, ha perso un'occasione per tacere soprattutto se ripensiamo a quando il suo partito era al governo e ai tagli miliardari alla sicurezza che produssero i suoi amici di partito. "Polizia e forze dell'ordine stanno dalla parte dei cittadini e delle leggi, tra mille difficoltà e disagi ma, sempre e comunque, al servizio della nostra democrazia e dello stato di diritto", conclude Tissone. "Credo che stavolta abbia davvero passato il segno".

Anfp: "Giù le mani dalla divisa". "E ancor più grave che indossando la nostra maglia -sottolinea La Spina- ci si senta autorizzati ad invocare addirittura una 'pulizia etnica' che ci riporta indietro ad una delle pagine più oscure e dolorose della storia del nostro paese". "Mi piacerebbe - continua Tonelli - che anche altri esponenti della politica italiana, come il senatore Manconi o la Presidente della Camera Boldrini, gli stessi che a volte sembrano avere una allergia nei confronti della Forze dell" Ordine, potessero indossare una maglia con i colori della Polizia e salire su un palco". La Polizia di Stato appartiene solo ai cittadini ed alle Istituzioni democratiche, al cui servizio essa opera, nel rigoroso rispetto delle leggi e delle garanzie costituzionali.

Altre Notizie