Domenica, 17 Novembre, 2019

Nizza, eroe dell'attentato in prigione per violenze sulla ex compagna

Nizza, eroe dell'attentato in prigione per violenze sulla ex compagna Nizza, eroe dell'attentato in prigione per violenze sulla ex compagna
Evangelisti Maggiorino | 12 Agosto, 2016, 18:26

Eroe per meno di un mese, poi in carcere per violenze all'ex compagna.

Dei tre eroi riconosciuti di quella notte, Gwenaël era quello che inseguiva a piedi il camion, ormai quasi al capolinea della sua corsa mortale, poco prima che i poliziotti aprissero il fuoco verso la cabina di guida.

Secondo l'accusa domenica 7 agosto Leriche, sarebbe andato nel bar ristorante in cui lavora l'ex compagna, dalla quale ha avuto un figlio, e di aver "esercitato violenza" su di lei e sul gestore del locale. Gwenaël è finito così dietro le sbarre, in attesa di giudizio, perché recidivo e ritenuto potenzialmente pericoloso. Nel passato del 27enne, sempre secondo il giornale francese, infatti ci sarebbe già una condanna con la condizionale per abusi sulla compagna, da cui ha avuto un figlio, e varie denunce per violenze domestiche. Oggi si difende evocando proprio le conseguenze psicologiche di quanto vissuto il 14 luglio, spiegando di non aver dormito per quindici giorni, di essere in permesso malattia dal lavoro e di aver visto peggiorare i suoi problemi con l'alcool. Finito in tribunale per direttissima, ha chiesto un rinvio per poter preparare la propria difesa.

Altre Notizie