Giovedi, 21 Novembre, 2019

Rio 2016: Zublasing quarta nella carabina 3 posizioni

Cacciopini Corbiniano | 12 Agosto, 2016, 14:09

"Sono sfigata, lo ripeto sempre".

Ci sono quarti posti e quarti posti e quello di Petra Zublasing nella carabina 50 metri tre posizioni è dolorosissimo.

"Dico sempre che ho sfortuna, perché alla fine il quarto posto tocca sempre a me", spiega a caldo in zona mista, "quest'anno ne ho presi tre di fila. è sempre brutto perché avevo sette punti di vantaggio in gara, me li ero guadagnati duramente sparando veramente bene".

Quattro anni fa a Londra restò fuori dalla finale per un soffio: oggi, oltre ad aver avuto la possibilità di disputare una finale così importante, ha anche avuto il merito di stabilire il nuovo record olimpico di qualificazione. "Quando ti senti la migliore e arrivi al quarto posto fa male, ma sono comunque contenta di aver sparato veramente bene". Queste nuove regole non sono meritocratiche, le hanno fatte per gli spettatori ma dovrebbero trovare una formula migliore.

La speranza, sottolinea, è che chi ha assistito alla finale "ha visto che ho lottato fino alla fine". Se non ho fortuna nello sport, immagino che ne avrò nella vita o nell'amore: da qualche parte deve tornare.

All'Olympic Shooting Centre, in effetti, la Zublasing non è stata fortunata.

Medaglia d'oro alla tedesca Barbara Engleder, argento alla cinese Binbin Zhang, bronzo all'altra cinese Du Li. Ero davanti a chi è andato poi sul podio.

Altre Notizie