Giovedi, 18 Luglio, 2019

Rio 2016, Elisa Di Francisca: le#39;Unione plaude alla bandiera europea sul podio

Rio2016 Scherma. Mogherini Scherma Rio2016 Scherma. Mogherini"Brava due volte elisa di francisca Twitta
Evangelisti Maggiorino | 12 Agosto, 2016, 11:02

C'è una piccola nota negativa però in questa Olimpiade di Rio 2016 per quello che riguarda la specialità. Elisa Di Francisca non se la prenda, i velocisti americani Smith e Carlos salutarono col pugno chiuso dal podio olimpico 1968 e finirono fischiati dai messicani e squalificati dalla Federazione per il loro coraggio. L'avversaria russa, Inna Deriglazova, è stata troppo forte. Alla ripresa, l'azzurra ha spinto sull'acceleratore e ha chiuso l'assalto per 12-9. Per tre edizioni consecutive il titolo è stato di Valentina Vezzali. Arianna Errigo, vicecampionessa olimpica nella prova individuale e campionessa nella gara a squadre, numero uno al mondo, ha vinto per 15 a 9 contro Do Thi Anh, Vietnam.

Elisa Di Francisca e Giovanna Trillini. Una delusione enorme che l'azzurra ha sfogato prima piangendo, da sola, sui gradini accanto alla pedana, poi ammettendo di non saper gestire la tensione negli appuntamenti che contano e infine polemizzando con il suo ex maestro, Giulio Tomassini, reo di aver fatto una lezione con la "nemica" Elisa Di Francisca lo scorso inverno. "Grazie Elisa per l'argento a Rio 2016 e per aver portato dalle Marche al podio la bandiera dell'Ue - twitta Boldrini -. Dobbiamo stare uniti". Così ha raccontato sui social la scelta di dedicare la sua medaglia ad una Europa unita di fronte al dolore per le tantissime perdite umane degli ultimi attentati terroristici. "Non darla vinta a chi vuole farci chiudere dentro casa". Dopo la cerimonia inaugurale, da cui come d'abitudine l'Europa e i suoi simboli sono stati del tutto assenti, scrivemmo che sarebbe stato significativo che il primo atleta a portare all'Olimpiade una bandiera europea fosse stato un atleta italiano. Qui il secondo posto non era atteso. Allo spareggio, Innocenti ha rotto due piattelli di meno dell'avversario: 24 contro 26 su 30. Un grande Argento, che non si è tramutato in Oro, solo a causa della prova oggettivamente superiore del kuwaitiano Aldeehani.

Argento per l'Italia nel tiro al volo dal double trap. "Adesso sto parlando con Alex", ha detto a caldo Sandro Donati, tecnico del marciatore altoatesino. Niente da fare. Ieri sera, a sorpresa, è arrivata la sentenza: 8 anni di squalifica per Schwazer, come aveva chiesto la Iaaf.

Altre Notizie