Sabato, 17 Novembre, 2018

Rio 2016, niente gare per Schwazer: 8 anni di squalifica

Il marciatore Alex Schwazer Il marciatore Alex Schwazer
Cacciopini Corbiniano | 11 Agosto, 2016, 09:12

"Le sentenze non si commentano - le parole del presidente federale, Alfio Giomi - qualunque sia il loro segno". Tutti gli elementi portati a difesa dell'atleta e la documentazione presentata a Rio dal professor Sandro Donati, che lo allena da mesi, sono risultati evidentemente inutili: al Tas non c'è stato nessun margine di trattativa. Cambia scenario e quadriennio, ma il macigno per Schwazer diventa ancora più pesante: il Tas ha infatti accolto in pieno la richiesta della Iaaf che voleva un bando di otto anni - vista la recidività - per la positività agli steroidi riscontrata a gennaio scorso.

Schwazer in allenamento per le strade
Schwazer in allenamento per le strade di Rio

Schwazer era stato trovato positivo in un controllo antidoping a sorpresa effettuato ordinata dalla Iaaf presso la sua abitazione di Racines, in provincia di Bolzano. Due giorni fa Schwazer era comparso davanti al panel: i legali, Donati e poi lo stesso atleta erano stati sentiti a lungo. La vicenda, però, è tale da imporre una riflessione, che arriverà a tempo debito, a Olimpiadi concluse. L'altoatesino invece si vede condannato addirittura a 8 anni (in pratica una squalifica a vita) a causa della recidiva dopo il caso doping - quello sì comprovato - di qualche anno fa.

Altre Notizie