Giovedi, 18 Luglio, 2019

Grillo: "Sta per arrivare un temporale, vi aspettiamo a Palermo"

Parma cotti Grillo: "Sta per arrivare un temporale, vi aspettiamo a Palermo"
Evangelisti Maggiorino | 10 Agosto, 2016, 19:20

Ci serve un po' di solidarietà, non sempre delle solite 10.000 persone che versano 30 - 40 euro a testa.

L'appuntamento del 24 e 25 settembre è stato annunciato su Facebook con un titolo piuttosto evocativo: "Beppe Grillo da Cesenatico sul mare in procinto di tempesta". Stiamo organizzando Italia 5 Stelle il 24 e il 25 settembre a Palermo in un posto vicino al mare, sempre vicino al mare. "Ci sarò anche io". "Sta per arrivare un temporale, ci sono i fulmini". Intanto, continua a farse conoscere e sentire quel Luigi di Maio che si è già detto pronto a candidarsi come sfidante del premier alle prossime elezioni. Bisogna fare qualcosa di più, bisogna che anche altri diano qualcosa.

La particolare situazione romana sembra agitare Grillo ma rasserenare Renzi, il punto è che ancora presto sia per esultare sia per dichiararsi sconfitti, ancora presto per il premier per poter dire di aver dimostrato che il M5S non ce l'ha fatta, e ancora presto per Grillo per trarre le sue conclusioni sulle posizioni da mantenere nei confronti di confusione creatasi e stessa neo sindaco Raggi. Come questo clima. Guardate questo cielo, guardate il mare. "Stiamo cambiando veramente le cose".

"Succederà a settembre ottobre novembre: lampi, tuoni, tempeste".

E probabilmente di tempesta si può davvero parlare, ma è quella che si sta abbattendo sui Cinque Stelle. Per quella data sarà quasi certamente risolta l'attuale impasse su Roma per le vicende legate all'assessore all'ambiente Paola Muraro, e presumibilmente su Parma.

12 consiglieri comunali di Parma si sono autosospesi dal M5S in solidarietà al sindaco Pizzarotti, da qualche mese anch'egli sospeso dal Movimento. I quali, oltre al gesto provocatorio, lanciano pesanti accuse.

Nella lettera firmata dai consiglieri e indirizzata a Grillo si parla di una forte "delusione per la deriva della sua gestione da parte di Staff e Direttorio, che ne calpestano i principi e i valori". "Il direttorio non e' libero" attaccano e avvertono: "Parma e' ignorata, non esiste, eppure dovremmo stare dalla stessa parte e combattere per le stesse idee".

Di fatto in piazza, oltre agli attivisti, c'erano tanti cittadini e turisti che hanno voluto ascoltare le ragioni di chi invita a votare no al referendum costituzionale.

Altre Notizie