Martedì, 16 Luglio, 2019

Doping: Phelps attacca la Efimova

Rio2016 Nuoto. Efimova Doping: Phelps attacca la Efimova
Cacciopini Corbiniano | 09 Agosto, 2016, 23:25

"Chiediamo agli atleti maggior fair play - ha aggiunto il portavoce del Cio - non solo sul campo ma anche nelle dichiarazioni".

"La presenza della Efimova ai Giochi mi spezza il cuore e mi fa letteralmente incazzare.". È questo l'invito, sul filo del fair play che il CIO ha voluto lanciare agli atleti presenti ai Giochi dopo il gesto non proprio politically correct della ranista statunitense Lilly King alla collega Yulia Efimova, e le dichiarazioni severe di alcuni nuotatori tra cui, Michael Phelps, nei confronti della russa, ammessa dal TAS di Losanna. nonostante il suo coinvolgimento nello scandalo doping.

La nuotatrice è stata trovata positiva allo steroide deidroepiandrosterone (DHEA) nell'ottobre del 2013, a un controllo durante gli Europei in vasca corta a Herning, dopo che qualche mese prima a Barcellona aveva vinto sia i 50 sia i 100 rana. Nel 2015 ha usato il meldonium, sostanza che è diventata vietata da quest'anno e che ha incastrato la tennista Maria Sharapova. Il meldonium ha messo nei guai molti atleti russi, ma Yulia Efimova è riuscita ad arrivare a Rio.

Altre Notizie