Domenica, 21 Luglio, 2019

Migranti: 400 persone accampate nella stazione di Como

Profughi Como Migranti: 400 persone accampate nella stazione di Como
Evangelisti Maggiorino | 09 Agosto, 2016, 22:52

Non si placa l'emergenza migranti alla stazione di Como San Giovanni.

Sono ormai 400 i migranti, provenienti nella maggior parte dei casi da Eritrea, Etiopia e Somalia, che da settimane occupano la stazione di San Giovanni a Como e il vicino parco. Anche su pressione delle associazioni di volontariato e di varie forze politiche che stanno monitorando la situazione dei migranti in arrivo a Como e diretti - su loro stessa volontà - in Germania.

Anche ieri è stato organizzato un trasporto di un centinaio di loro a Taranto, come già avvenuto un paio di volte nell'ultimo mese. "Non si possono lasciare le persone così, è vergognoso - denunciano i volontari - Qui si stanno violando i diritti umani".

"L'Arci ha dato il suo pieno sostegno a tutte le iniziative e alla più ampia informazione sull'emergenza umanitaria comasca e ora, proprio perché è parte di quel tessuto di società civile che fino ad ora ha evitato il disastro e ha dato della nostra città l'immagine positiva che merita, chiede che il governo finalmente si attivi e che venga affrontata la situazione con i mezzi e le professionalità che la crisi peraltro crescente in numero e necessità, richiede".

La Croce Rossa ha allestito un tendone con 30 posti letto, 20 dalla parrocchia di Sant'Agata mentre la Caritas ha predisposto una mensa serale in un oratorio. "Non è un problema di cui la sola Como può farsi carico" ha detto il sindaco Mario Lucini.

A preoccupare è anche la questione sanitaria, fino ad ora assicurata dalla Caritas, da gruppi di volontari, dalla Croce Rossa, da alcune parrocchie e anche da alcuni volontari svizzeri. Ci sarà un presidio sanitario mobile ogni sera (con medici volontari per le visite) ed un medico e/o infermiere (messo a disposizione dalla Ast) per analogo intervento al mattino dopo le 10. Obiettivo: dare sicurezza a loro e garantire quella dei residenti in zona stazione.

Le donazioni sono invece raccolte da Caritas attraverso il conto corrente bancario presso Credito Valtellinese - IBAN: IT 95 F 05216 10900 0000 0000 5000 intestato a Caritas Diocesana di Como - viale Battisti 8 - 22100 Como.

Il problema insomma rimane con l'aggravante che i numeri continuano ad aumentare: centinaia di stranieri continuano ad essere accampati. Difficile dare una riposta.

Altre Notizie