Mercoledì, 24 Luglio, 2019

Champions League, dal 2018/2019 sarà rivoluzione

Champions League Champions League
Evangelisti Maggiorino | 09 Agosto, 2016, 21:37

Buona notizia per i club italiani, che dalla stagione 2018-2019 (fino al 2021 almeno) di Champions League, torneranno ad essere 4 ad avere la possibilità di inserirsi direttamente nella fase a Gironi della competizione europea. In questo modo 16 finaliste su 32 apparterranno all'élite del calcio europeo.

Molto meglio un approccio più soft come quello che si appresta ad introdurre la Uefa per la sua nuova Champions League. La proposta prevede la qualificazione immediata delle prime tre squadre classificate più l'assegnazione del quarto posto per meriti storici. Il ranking Uefa per club sarà rielaborato in base ai risultati, con l'obiettivo di garantire un posto alle grandi (cioè Milan, Inter, Liverpool, United, Chelsea, Benfica...) se non dovessero qualificarsi in base al campionato. Per quel che riguarda i Campionati di medio livello, come Russia, Portogallo e Francia, i posti sicuri attribuiti saranno due, con altri 4 o 5 biglietti di qualificazione per le Nazioni che seguono sempre nel Ranking europeo, come Belgio, Olanda e Svizzera. E così siamo a 26-27 squadre. Infine 5/6 posti da assegnare attraverso i playoff ai quali prenderebbero parte circa 50 club. Difficile per i 4 grandi campionati iscrivere una quinta squadra, magari dai playoff, tranne il caso in cui il detentore della Champions sia rimasto fuori in base al campionato. Probabile poi che, dal sorteggio degli ottavi, ci sia qualche accorgimento per evitare che ci siano subito sfide tipo Juve-Bayern, magari ordinando teste di serie e non in base al ranking.

La Superchampions sarà cosa ufficiale dopo l'elezione del nuovo presidente Uefa: Il 14 settembre verrà eletto il successore di Platini che seguirà lo spartito di un campionato che strizza l'occhio ai top club. Temuta da molti, agognata dai top club, una Lega europea andrebbe a sostituirsi all'attuale competizione continentale, di fatto decalassandola a un mero ripiego.

Le trattative sono in corso, spiega il giornale, ma "la strada è tracciata".

Altre Notizie