Martedì, 25 Giugno, 2019

Le Perseidi illumineranno la notte di S. Lorenzo

Le Perseidi illumineranno la notte di S. Lorenzo Le Perseidi illumineranno la notte di S. Lorenzo
Deangelis Cassiopea | 09 Agosto, 2016, 21:31

Si avvicina la notte di San Lorenzo, meglio nota come la notte delle stelle cadenti. "Quest'anno, come anche il 2015, può essere davvero definito come una buona annata", ha spiegato Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope.

Lo sciame in realtà è visibile da metà luglio fino a dopo metà agosto, ma fino a fine luglio il livello di attività si limita a 1-2 meteore/hr e solamente verso il 7 di agosto supera la decina, con la massima intensità dal 10 al 15 agosto, e un picco che quest'anno sarà la notte dell'11. Questi grani di polvere, penetrando a gran velocità nell'atmosfera terrestre, bruciano per attrito, lasciando così nel cielo la caratteristica scia. Il passaggio in questa nube è in corso già da qualche giorno e si prevede un picco di stelle cadenti nella seconda parte della notte tra 11 e 12 agosto, un numero di meteore che secondo alcune stime potrebbe arrivare al doppio di quelle degli anni 'standard'.

Dove guardare. Le Perseidi si possono osservare in tutto il cielo, ma devono il proprio nome al fatto che il loro "radiante", cioè la zona di cielo dalla quale sembrano 'caderè la maggior parte, è posto vicino alla costellazione di Perseo, protagonista del cielo estivo, che sorge a nord-est dopo le 22.

Pronti per la notte delle stelle cadenti?

In occasione dello sciame più atteso dell'anno, le associazioni astrofile organizzano una serie di eventi per la loro osservazione, Calici di Stelle. In concomitanza con la notte di San Lorenzo, torna il tradizionale appuntamento ´Notti delle stelle-Calici stelle´, l´iniziativa ideata dal Movimento Turismo Vino e promossa dall´Associazione Nazionale Città del Vino, con la collaborazione della Uai. Tutte però più difficili da osservare, con radiante nelle rispettive costellazioni. Il palcoscenico celeste di agosto è comunque ricco di altre interessanti scene che vedono protagonisti i pianeti. Il 6 agosto l'ultimo incontro di Giove con la Luna.

Grazie alla congiunzione a tre con Marte, Saturno e Luna e lo spettacolo, in riva al mare o sui monti, sarà assicurato. Venere, infatti, da parecchi mesi è stata assente dal cielo notturno, dominato dal gigante gassoso.

Altre Notizie