Venerdì, 23 Agosto, 2019

Svimez: il Sud è di nuovo in crescita

Svimez: il Sud è di nuovo in crescita Svimez: il Sud è di nuovo in crescita
Evangelisti Maggiorino | 09 Agosto, 2016, 21:03

E' questo l'avvertimento lanciato dalla Svimez, l'associazione per lo Sviluppo del Mezzogiorno, nel corso delle anticipazioni trapelate in merito al prossimo Rapporto 2016 sulla crescita del Sud Italia. La Regione, tra l'altro, ha insediato oltre quattrocento nuovi giovani imprenditori che, a loro volta, hanno creato nuove opportunità di lavoro e sviluppo, favorendo quindi incremento occupazionale e crescita del Pil. L'agricoltura segna un +5,5% e il turismo +8,6%, e gli occupati aumentano dell'1,6%, con 94 mila unità in più. Con il Pil del Meridione accreditato per quest'anno di un modestissimo +0,3% contro un +0,9% nel resto del Paese. Riccardo Padovani, direttore Svimez, ha dato lettura dei dati: "Questa'anno il tema centrale del Rapporto punta sull'analisi per rendere la ripartenza del Mezzogiorno più solida, perché non bisogna lasciare che i caratteri di buona perfomance del 2015 restino episodici". Mentre nel 2017 l'evoluzione congiunturale delle due macro aree sarebbe invece simile: +0,9% nel Sud e +1,1% nel Centro-Nord.

Il 2015 ha visto infatti il Mezzogiorno chiudere con un bilancio largamente positivo, data la crescita del Pil stimata in un ottimo +1% (superiore alla media nazionale italiana, assestatasi al +0,7% per l'anno di riferimento), ma allo stesso tempo la Svimez ha reso noto che nella curva positiva abbiano inciso significativamente fattori eccezionali e probabilmente non ripetibili.

Il presidente della regione Molise, Paolo di Laura Frattura commenta: "anche Svimez registra e certifica che il Molise è in ripresa". Analogo percorso segue il Molise, sia pur con un ritmo piu' moderato (+2,9%); l'Abruzzo cresce del 2,5% grazie all'industria, cancellando cosi' il risultato deludente del 2014 (-2,0%); la Sicilia e la Calabria (per l'eccezionale performance nella regione dell'agricoltura) crescono rispettivamente dell'1,5 % e dell'1,1%. molto piu' contenuta (solo lo 0,2%) appare la partecipazione alla ripresa della Campania, della Puglia e della Sardegna, per la persistenza di alcune crisi industriali.

(Teleborsa) - Il Mezzogiorno torna a crescere e vanta ritmi più forti del resto del Paese.

Il presidente Giannolanelle conclusioni cita l'agroindustria come esempio per rendere il territorio più del Mezzogiorno più attrattivo e al tempo stesso competitivo. E' questo il senso dell'anticipazione del rapporto SVIMEZ 2016 presentato oggi nella sede romana dell'associazione. I numeri statistici ci avevo abituato ad andamenti in cui il Sud non solo cresceva meno del resto del Paese, ma spesso aveva dati di Pil negativo anche quanto nel Nord si affacciavano dei timidi dati di crescita.

Altre Notizie