Lunedi, 18 Novembre, 2019

Microsoft riduce ancora forza lavoro, taglia 2850 posti

Microsoft riduce ancora forza lavoro, taglia 2850 posti Microsoft riduce ancora forza lavoro, taglia 2850 posti
Acerboni Ferdinando | 30 Luglio, 2016, 08:02

Dopo il taglio nella divisione hardware di maggio che ha coinvolto circa 1850 dipendenti del settore smartphone, saltano altre migliaia di posti di lavoro.

Microsoft ha recentemente rivisto il suo ambizioso obiettivo di portare Windows 10 su 1 miliardo di dispositivi, mentre la divisione mobile ha una quota di mercato inferiore al 3% a livello globale.

Da sottolineare che gli esuberi annunciati oggi si aggiungono agli altri 9mila posti di lavoro ridotti negli ultimi 12 mesi, gran parte dei quali nel settore mobile. Il colosso di Redmond ha annunciato il licenziamento di 2.850 dipendenti, pari al 2,5% della forza lavoro totale.

Gli analisti americani non sono affatto sorpresi, poiché si tratta di licenziamenti programmati. Il tentativo è andato come sappiamo, e al momento Windows Phone sembra sempre più un peso per il CEO Satya Nadella, impegnato nella ristrutturazione della società sin da quando è arrivato nel ruolo lasciato vacante da Steve Ballmer. A deludere particolarmente l'azienda, è stato appunto il settore mobile, basti pensare che nell'ultimo trimestre sono stati venduti solamente 1,2 milioni di Lumia.

Altre Notizie