Martedì, 12 Novembre, 2019

Rcs in bilico tra Cairo e Bonomi, ultimo giorno per aderire

Rcs in bilico tra Cairo e Bonomi, ultimo giorno per aderire Rcs in bilico tra Cairo e Bonomi, ultimo giorno per aderire
Esposti Saturniano | 16 Luglio, 2016, 02:49

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 15 lug - L'editore Urbano Cairo, che oggi e' risultato vincente nella battaglia per il controllo di Rcs con la sua Opas che ha raccolto il 48,8% del capitale, ha acquistato ai blocchi nella giornata odierna 22.119.951 titoli Rcs, al prezzo unitario di 1 euro, e pari al 4,24% del capitale. Secondo gli ultimi aggiornamenti di Borsa Italiana, a ieri sera le adesioni complessive all'Opa di Imh (che vede Mediobanca, UnipolSai, Pirelli e Diego Della Valle schierati a fianco del finanziere milanese) ammontavano al 7,21% delle azioni oggetto d'offerta. Il dato ha sorpreso soprattutto alla luce del quadro alla vigilia che vedeva la cordata Bonomi in vantaggio con il 30,36%, contro il 22% consegnato all'offerta di scambio. Circa il 13,5% del capitale non ha scelto tra nessuna delle due offerte. "Abbiamo vinto questa partita, ma la vera vittoria non e' questa, e' quella da fare in azienda - ha commentato a caldo Cairo -. Infine, come imprenditore e investitore istituzionale che crede nell'Italia e qui ha sempre investito, voglio confermare che Investindustrial continuerà a mettere risorse al servizio dello sviluppo del Paese e delle sue aziende". "Mi sembra che sia una bella differenza, di questo sono contento", ha risposto con evidente soddisfazione. Entro lunedì alle 7:59 invece i due offerenti dovrebbero dichiararsi sul raggiungimento o la rinuncia alle condizioni sul quantitativo minimo di efficacia dell'operazione. Entrambi avevano poi detto di potersi accontentare di quote inferiori e pari al 30% nel caso di Bonomi e al 35% nel caso di Cairo, entrambi pero' a fronte del controllo della societa' (inteso come capacita' di determinare la maggioranza in assemblea e nominare il consiglio di amministrazione). Era stato fissato al 66,7% per l'Opa e al 50% più un'azione per Cairo. Non si può escludere che Cairo ce la faccia.

Così "siamo certi - ha concluso Messina - che ora si potrà andare verso una fase nuova nella quale Rcs sarà in grado di esprimere le grandi potenzialità di un gruppo ricco di professionalità e competenze".

Altre Notizie