Domenica, 25 Agosto, 2019

Pompei si infiamma con la musica di David Gilmour

Tutto pronto a Pompei per i concerti di David Gilmour Tutto pronto a Pompei per i concerti di David Gilmour Di Martina Brusini 5 Luglio 2016
Deangelis Cassiopea | 08 Luglio, 2016, 21:32

Buone notizie per tutti coloro che hanno acquistato un biglietto per assistere ai concerti di David Gilmour e di Elton John che si terranno nell'Anfiteatro Romano di Pompei nei giorni 7, 8 e 12 luglio. I Fan attendevano "Wish you were here", ma il programma è cambiato e, dopo "What do you Want from me" e "The Blue", nel grande schermo alle spalle del palco, un enorme telo rotondo sono scivolate immagini di gigantesche onde. Un baccanale della musica senza pubblico però, ad accetto di qualche scugnizzo che gironzolava lì per caso tirando due calci al pallone, e che oggi (nel senso di ieri sera e stasera) in due date David Gilmour fa rivivere per il suo tour "Rattle That Lock" (già a Verona e al Circo Massimo a Roma).

David Gilmour ha ringraziato più volte i fans, prima di esibirsi sulle note di A boat lies waiting e di infiammare la folla con l'attesissimo Pink Floyd, scritto insieme a Roger Waters e dedicato a Syd Barrett.

L'esibizione del chitarrista è stata accompagnata da una pioggia di luci provenienti dai cellulari.

Il lungo lavoro di questi mesi e il risultato raggiunto cominciato con la petizione lanciata dall'associazione pompeiana, sono il prodotto di una sinergia che ha visto lavorare sodo il presidente Matteo Apuzzo, gli organi dell'amministrazione locale nella persona del sindaco Ferdinando Uliano e il management dell'artista di Cambridge. Era il 1971, si stava girando 'Live at Pompei', del regista Adrian Maben.

E' stato suonato un po' di tutto, dai famosi brani della band a quelli che Gilmour ha pubblicato da solista.

Altre Notizie