Mercoledì, 17 Luglio, 2019

Olimpiadi Rio 2016: caos Argentina, nazionale di calcio out?

Gerardo Martino Barcellona Gerardo Martino Barcellona
Cacciopini Corbiniano | 06 Luglio, 2016, 07:20

Alla base dell'addio non c'è dunque solo la seconda sconfitta consecutiva contro il Cile nella finale della Copa America del Centenario, ma anche i problemi legati all'allestimento della squadra che dovrà prendere parte alle Olimpiadi di Rio 2016.

"A causa della mancanza di chiarezza nella designazione delle nuove autorità della Federcalcio argentina ed i gravi inconvenienti nella formazione della squadra che rappresenterà il Paese ai prossimi giochi olimpici, lo staff tecnico della nazionale ha deciso oggi di presentare le dimissioni".

Immediata la reazione del ct argentino che ha rassegnato le proprie dimissioni. Anzi. "C'è il 50% di possibilità di non presentarci ai Giochi", ha avvertito il presidente del comitato olimpico, Gerardo Werthein. Del resto l'Afa (la federcalcio, n.d.r.) non parla con noi da 20 mesi e non prende decisioni. Dei 18 convocati, ben nove sono stati fermati dalle rispettive società. Nelle ultime ore, infatti, sono risalite le quotazioni di Marcelo Bielsa, che tra l'altro si era già promesso alla Lazio. "L'Argentina è uno dei paesi campioni del mondo e ha vinto due ori olimpici - ha detto Wertheiner a Radio Mitre e TyC Sports -, quindi il calcio è qualcosa di molto importante per il paese. E il fatto che oggi io non possa dire se saremo in grado di allestire una squadra per Rio è davvero una vergogna". Una sconfitta che brucia ancora, proprio perché inaspettata e che ha aperto il 'caso Messi': la stella argentina ha scelto di abbandonare la Nazionale proprio dopo la fine della Coppa America. "L'allenatore sta avendo un atteggiamento passivo".

Altre Notizie