Вторник, 12 Декабря, 2017

Bella Hadid rivela di essere affetta dalla malattia di Lyme

ANSA  EPA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA EPA +CLICCA PER INGRANDIRE
Machelli Zaccheo | 22 Июня, 2016, 15:46

In una lettera aperta, Bella Hadid ha voluto richiamare all'attenzione del mondo i pericoli di una patologia che ha già mostrato i suoi effetti in famiglia e mostrato al volontà di combattere con la stessa tenacia che ha contraddistinto la lotta della madre, alle prese con una serie di fattori invalidanti e con l'indifferenza dell'opinione pubblica verso una malattia poco noto e poco riconosciuta. La malattia di Lyme, infatti, comporta dolori articolari, disturbi che interessano il sistema neurologico e quello cardiaco. Ecco cos'è e come si contrae la malattia di Lyme. Come riportato dal Corriere della Sera, ora Bella Hadid, una delle modelle più quotate, ha deciso di raccontare la propria malattia ma al tempo stesso rendere omaggio alla donna che le ha dato la vita e al coraggio di lottare con tenacia per la stessa malattia che sta affrontando lei.

E la forza della madre Yolanda è stata un grande esempio per Bella che ha scoperto di aver preso la malattia di Lyme due anni fa: "Combatto contro la Lyme da due anni". Mi ha debilitato molto, impedendomi di andare a cavallo, a scuola e a lavoro. "Noi crediamo in voi!". "I casi sono stati complessivamente poco più di 1300 nel periodo dal 1983 al 1996 e sebbene la scoperta della presenza del morbo di Lyme in Italia sia stata abbastanza precoce, ad oggi non esiste un quadro unitario della epidemiologia sul territorio nazionale". Mamma e figlia ne sono affette ma anche il più piccolo di casa, il fratello Anwar. I primi sintomi, a volte, vengono confusi con la semplice influenza.

Se non è tenuta sotto controllo in maniera adeguata, la malattia può attaccare anche gli organi interni e, nei casi più gravi, provocare perdite di memoria e problemi comportamentali. La malattia di Lyme prende il nome da un piccolo centro del Connecticut che, nel 1975, fu devastato da un numero enorme di infezioni. Gli esperti consigliano, proprio per questo di prestare molta attenzione quando si frequentano luoghi possibilmente infestati dalle zecche. Nel 2013 anche Avril Lavigne aveva confessato di esserne affetta.

"Ho pensato di morire ma adesso sto meglio".

Sei stata in così tanti laboratori medici e sale di ospedale ogni singolo giorno, più di chiunque altro abbia mai visto in vita mia...

Altre Notizie