Martedì, 14 Agosto, 2018

Strage Orlando, padre del killer: "Sarà Dio a punire omosessuali"

Strage Orlando, padre del killer: Strage Orlando, padre del killer: "Sarà Dio a punire omosessuali"
Evangelisti Maggiorino | 14 Giugno, 2016, 10:45

Il capo della polizia, inoltre, conferma che il killer della strage al locale gay aveva giurato fedeltà all'Isis.

Omar Mateen, 29, di Port St. Lucie in Florida, ha promesso fedeltà all' ISIS prima di aprire il fuoco sulla folla. Non appena capito cosa stava succedendo, ha fatto da scudo al suo ragazzo, salvandolo.

È stato lo stesso Barack Obama, dopo un briefing con l'Fbi e l'antiterrorismo, ad accreditare l'ipotesi di un lupo solitario, sostenendo che non ci sono prove che il killer di Orlando sia stato guidato da estremisti dall'estero o che abbia fatto parte di un complotto più ampio.

Da dove arrivasse tutto l'odio di Omar - che da qualche tempo frequentava la moschea del Centro islamico di Orlando insieme al figlio minore - forse non è così inimmaginabile. Nel frattempo, Mateen continuava a sparare.

La dinamica non è stata molto diversa da quella della strage al Bataclan di Parigi.

Undici agenti hanno quindi fatto irruzione nel locale, dove Madeen si era barricato in bagno con alcuni ostaggi. I video registrati nel passato da Seddiqque Mateen mostrano un uomo con un'accesa passione politica: in uno fa finta di essere il presidente afghano (e ordina all'esercito l'arresto della leadership passata e presente, a cominciare da Hamid Karzai e Ashraf Ghani); in un altro, il piu' recente, registrato lo scorso maggio, annuncia la sua candidatura alla presidenza a Kabul (ma le elezioni c'erano state un anno prima). Il bilancio dei morti è salito a 50.

Chi era lo stragista.

I due si conoscevano e proprio questo legame portò l'Fbi ad interrogare Mateen nel 2014, ma senza seguiti giudiziari.

Trevor Velinor, agente dell'ATF (Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives), ha chiarito come Mateen non rientrasse nelle categorie delle persone a cui è vietato vendere armi da fuoco. Ma solo 24 famiglie sono state al momento informate, riferisce il sindaco di Orlando, Buddy Dyer.

Poi c'è una bandiera arcobaleno strizzata da due mani umane che trasuda sangue, il sangue delle vittime dell'omofobia, o più in generale dell'intolleranza. "Mateen è stato iscritto nel seminario sulla conoscenza del fondamentalismo islamico online di Robertson". Alcuni simpatizzanti jihadisti hanno aggiunto: "Possa Allah accogliere l'eroe che lo ha fatto e ispirare altri a fare altrettanto" e altri hanno pubblicato una sua foto definendolo un "eroe che ha ucciso 25 crociati pervertiti in un nightclub". Inoltre, l'ex moglie lo ha definito come un "un uomo poco religioso".

Le autorità di Orlando informano che sono 48, su 49, le vittime identificate della strage nel locale gay. Perché nonostante l'ex moglie lo abbia descritto più dedito al body building che alla religione, il dubbio che la strage si sarebbe potuta evitare è sempre più forte. Resta dunque, per il momento, il dubbio: movente legato a fondamentalismo islamico o a odio per gli omosessuali?

Una indagine era scatta anche nel 2014, per i presunti legami che il 29enne avrebbe avuto con Moner Mohammed Abu Salha, un americano divenuto membro di al-Nusra, gruppo legato ad Al-Qaeda. Donald Trump ha parlato di minaccia islamica e di terrorismo internazionale, twittando: "Orrendo evento in Florida". Io ho cara la mia famiglia ma tutta la mia famiglia e' vicina a quanti hanno perso i loro figli. "Quando finirà? Quando diventeremo duri, astuti e vigilanti?". Con un presidente a fine mandato e nel mezzo di una campagna elettorale aspra, con uno dei due candidati pronto a esprimere posizioni estreme, che infiammano gli animi.

Altre Notizie