Martedì, 16 Gennaio, 2018

Italia-Belgio, le formazioni ufficiali: partono dalla panchina Insigne e Mertens

Daniele+De+Rossi+Italy+Training+Session+Press+qIHiKxnsYQVl IL MESSAGGERO
Cacciopini Corbiniano | 14 Giugno, 2016, 06:28

E' tripudio italiano a Lione. Le parate più belle le ha compiute Courtois (su Pellè e Immobile). Il raddoppio degli azzurri al 93' con una rete magnifica di Garziano Pellè.

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi, Giaccherini, Darmian; Pellé, Eder. All. In difesa abbiamo perso per infortunio Kompany, bisogna registrare i meccanismi difensivi, ma per esempio in mezzo abbiamo due difensori che giocano nel Tottenham e che si conoscono benissimo.

55' - La partita ora è bellissima, con continue ripartenza da una parte e dall'altra. Se attaccato il Belgio può soffrire.

Al 9' Belgio pericoloso con un tiro velenosissimo di Nainggolan: para Buffon. Sinceramente, e' una squadra con pochi punti deboli: avanti poi ha qualità e sostanza. Azione convulsa in area, Parolo salta più in alto di tutti facendo da sponda per Pellè che gira di testa angolando troppo e accarezzando il palo. Che magari, a quanto sembra, attende questa partita speciale proprio nel resto della competizione estiva: "C'è un Europeo che mi aspetta e io posso e devo ancora migliorare".

45'+1' - Fine primo tempo, Italia in vantaggio grazie al gol di Giaccherini. Al 23′ Giaccherini prova ad affondare sulla sinistra ma interviene Ciman in scivolata: l'azzurro chiede il rigore, l'arbitro lascia correre. Per il Faraone pronta la staffetta con Darmian nel momento in cui si vorrà far scalare Candreva e passare, appunto, al 3-3-4. Questa volta ci prova Fellaini, ma il suo rasoterra finisce a lato. Gli azzurri addirtura si sbilanciano e il Belgio fallisce un clamoroso contropiede con Lukaku, che spreca a tu per tu con Buffon sfiorando l'incrocio. La pressione è costante con Hazard e lo stesso Mertens che saltano con facilità l'uomo senza creare grandi pericoli. L'Italia è più stanca, i furetti rossi attaccano.

Al 59′ Conte mette mano alla panchina inserendo De Sciglio per Darmian. Al 64' giallo per Chiellini che atterra Hazard in mediana. Belgio-Italia è anche la sfida tra due delle migliori difese ammirate nei gironi di qualificazione al torneo.

73' Wilmots tenta le carte Mertens ed Origi per arrivare al pareggio. Entra anche Carrasco per Ciman. Era la scelta giusta anche se Eder non è certo un inamovibile. Lukaku e Fellaini bloccano De Rossi e Bonucci, le due menti azzurre.

88' Grande pressione di Immobile, che ancora allunga gli azzurri in contropiede. Italia batte Belgio 2-0.

91' Tre minuti di recupero! "Al massimo sul campo facciamo un 'torello', se i giocatori hanno voglia di divertirsi". E che sa vincere.

Altre Notizie