Giovedi, 04 Marzo, 2021

Amministrative. Alle 12 affluenza al 17,99% per le elezioni comunali

Amministrative. Alle 12 affluenza al 17,99% per le elezioni comunali Amministrative. Alle 12 affluenza al 17,99% per le elezioni comunali
Evangelisti Maggiorino | 05 Giugno, 2016, 16:46

Gli elettori per non farsi trovare impreparati con questo importante appuntamento devono informarsi bene sugli orari, le date e il regolamento di queste votazioni.

E' stata del 15,20% l'affluenza alle urne rilevata alle 12 a Napoli, dove si vota per il sindaco e per il consiglio comunale.

Analizzando i dati municipio per municipio (da queste elezioni sostituiscono le vecchie zone amministrative) il dato che balza all'occhio è che l'affluenza è molto bassa nel municipio 1, quello che comprende il centro della città. Si voterà soltanto oggi: i seggi resteranno aperti fino alle ore 23.00.

Lo scrutinio dei voti comincia dalle 23 del 5 giugno, subito dopo la conclusione delle operazioni di voto e l'accertamento del numero dei votanti. Si vota solo nella giornata di domani. Il dato che è stato reso noto non include però le comunali che si stanno svolgendo nelle regioni autonome di Sicilia e Friuli Venezia Giulia. Non solo perché si teme la riconferma del fenomeno dell'astensionismo (che potrebbe essere favorito anche del lungo ponte del 2 giugno), ma anche perché potrà condizionare l'esito delle sfide più attese: Roma, Milano, Napoli, Torino, Bologna.

Per poter esercitare il diritto di voto presso gli uffici elettorali di sezione nelle cui liste si risulta iscritti, bisognerà esibire un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale personale permanente, che ha sostituito il certificato elettorale. Si tratta, certo di un voto locale, ma vista l'importanza di alcuni municipi coinvolti, non è certo azzardato prevedere effetti anche sullo sfondo nazionale.

Diversamente è possibile votare con un segno sul simbolo di una lista oppure con un segno sia sul nome del candidato sindaco sia sul simbolo di una delle liste ad esso collegate: in entrambi i casi il voto viene attribuito sia al candidato sindaco sia alla lista collegata contrassegnata.

Per quanto riguarda, infine, i Comuni con più di 15 mila abitanti, si vota sempre con una sola scheda, sulla quale saranno presenti i nomi dei candidati sindaco oltre ovviamente alle liste che li appoggiano.

Può tracciare un segno sul rettangolo corrispondente al suo candidato sindaco preferito e sul simbolo della lista o di una delle liste che sono a lui collegate.

E' stata del 15,56% l'affluenza alle urne rilevata alle 12 a Milano, dove si vota per il sindaco e per il consiglio comunale.

Altre Notizie