Giovedi, 04 Marzo, 2021

Finale playoff basket, la Grissin Bon stecca la prima: ko 87-80

Pietro Aradori si è infortunato Pietro Aradori si è infortunato
Cacciopini Corbiniano | 05 Giugno, 2016, 15:47

La Milano targata Armani ha superato prima Trento - secco 3-0 nei Quarti di Finale, in una serie al meglio delle 5 partite - e poi, con più fatica del previsto, Venezia con il risultato finale di 4-2. Gara 1 sorride alla formazione meneghina, dominatrice della regular season. Scatta stasera la finale scudetto del campionato italiano di basket: ad Assago, in un Forum tutto esaurito da giorni, va in scena gara-1 tra Milano e Reggio Emilia. La Reggiana si fa sotto più volte grazie ad uno straordinario Kaukenas, 27 punti, ma non riesce a chiudere lo strappo. I precedenti parlano in favore di Reggio Emilia, che ha battuto Milano nella finale della Supercoppa di Torino, quando Della Valle vinse il trofeo di MVP. Gentile chiude con 15 punti, un ritrovato feeling al tiro e una buona prestazione che dà la carica a Milano soprattutto nel primo tempo. L'EA7 soffre anche la mancanza di un backup nello spot di "5", dove il solo Batista è chiamato a fare le pentole e anche i coperchi - aspetto confermato dal rendimento del centro ex-Panathinaikos nel sesto atto della serie contro i lagunari - poiché McLean e Macvan non sono centri di ruolo e Barac non sembra poter rientrare nei piani tattici dell'allenatore croato.

Menetti, oltre alla sconfitta, deve anche pensare all'infortunio di Aradori: si parla di un possibile stiramento all'adduttore. Ne scaturiscono, in rapida successione, una serie di palle perse che manda Milano in trance agonistica (parziale di 17-0): Sanders, Gentile e Kalnietis creano il break, scavando il solco nel punteggio ed acuendo le difficoltà dei reggiani contro una squadra estremamente fisica. Ma attenzione al finale di Reggio Emilia: perso per perso, s'è data a un assalto alla baionetta che ha sorpreso l'EA7. Reggio Emilia però ha vinto in campo neutro la Supercoppa di questa stagione a Torino. Nella scorsa edizione del campionato, la Grissin Bon è riuscita a raggiungere l'epilogo della stagione ma a prevalere è stata la Dinamo Sassari in Gara 7, decisiva in semifinale per la qualificazione dei romagnoli contro Avellino. Milano riallunga e a 10' dalla fine è 66-53 interno.

SOLO KAUKENAS - Al rientro, Kaukenas è di nuovo una furia, e tocca quota 21 già al 25', quando Reggio Emilia torna a -6 (55-49) grazie ad un parziale di 11-3 alimentato dalla precisione dalla distanza.

Arbitri: Lamonica, Sabetta, Filippini Note - Tiri da tre: Milano 7/22; Reggio Emilia 11/30.

Altre Notizie