Domenica, 17 Novembre, 2019

Marito e moglie uccisi nel Cagliaritano

Sardegna					Giallo nel Cagliaritano coppia di coniugi uccisi in casa Sardegna Giallo nel Cagliaritano coppia di coniugi uccisi in casa
Evangelisti Maggiorino | 19 Mag, 2016, 18:14

Secondo quanto riferisce l'Unione Sarda, il giovane che era stato stato ricoverato ieri sera al Cto di Iglesias dopo un breve conflitto a fuoco con i carabinieri, ha ammesso le sue responsabilità. La fuga del giovane ieri sera e' proseguita nella boscaglia, sempre pistola in pugno, ed e' stata interrotta dai carabinieri, che l'hanno ammanettato e arrestato con l'accusa di tentato omicidio e detenzione e porto illegale di arma comune da sparo.

Messo alle strette avrebbe confessato: "È stato un raptus, non so cosa mi sia preso e li ho uccisi, non ricordo nulla di quello che è accaduto".

Cagliari - Igor Diana, il 28enne di origini Russe, ha confessato il brutale delitto compiuto ai danni dei suoi genitori adottivi. Il killer si era dato alla fuga dopo il delitto e si era reso dato alla fuga. Il duplice omicidio, scoperto solo mercoledì mattina da un parente, risale alla notte fra domenica e lunedì scorsi.

Lunedì si terrà l'udienza di convalida per il tentato omicidio dei poliziotti, mentre si attende la richiesta di arresto da parte del pm Daniele Caria che coordina le indagini. L'interrogatorio di garanzia dovrebbe svolgersi martedì prossimo. Il giorno dopo si è svegliato, cambiato gli indumenti - in casa sono stati trovati vestiti e scarpe sporche di sangue - poi è uscito.

Secondo le ricostruzioni degli inquirenti il giovane sarebbe però prima rimasto alcune ore nell'abitazione, chattando e consumando alcolici, e forse sostanze stupefacenti. "Distruggere chi le ha fatto del male". Ha inizio quindi la sua fuga, ma dopo appena 35 ore carabinieri e polizia lo intercettano lungo la statale 293 di Nuxis, piccolo paese di Sulcis dove i genitori avevano una casa.

Il 28enne è poi fuggito a piedi nascondendosi tra i cespugli dove è stato bloccato da carabinieri.

Due coniugi uccisi in circostanze misteriose nel cagliaritano: sono stati ritrovati questa mattina i corpi senza vita di Giuseppe Diana, 67 anni, e Luciana Corgiolu, di 62. Uno dei due figli della coppia è irrintracciabile. Ora il giovane si trova in ospedale, piantonato dalla polizia, perché rimasto ferito nell'incidente. Ha un braccio in trazione che dovrà essere operato nei prossimi giorni. E' quanto reso noto durante una conferenza stampa in questura a Cagliari.

Altre Notizie