Lunedi, 24 Giugno, 2019

Google lancia Spaces, la nuova app per la condivisione di gruppo

Google lancia Spaces, la nuova app per la condivisione di gruppo Google lancia Spaces, la nuova app per la condivisione di gruppo
Acerboni Ferdinando | 17 Mag, 2016, 22:16

Progetto simile a quello (sempre fallimentare) basato sulla condivisione di nozioni e tutorial ideato qualche anno fa, la nascente piattaforma Google Spaces mira infatti a raggruppare utenti secondo specifiche aree di interesse e competenze, dando vita a complesse chat in cui i fruitori si scambiano opinioni con la remota speranza di imbattersi in un consiglio utile proveniente da un'autorità in materia o da altri visitatori del sito dotati di maggiore esperienza.

Per cominciare ad utilizzare il servizio, specialmente nel caso in cui siate malati di tecnologia e vogliate seguire la Google I/O conference in diretta, su Spaces troverete per ogni sessione dei gruppi di discussione relativi all'evento che avrà inizio domani sera intorno alle ore 19 (in Italia).

Al primo avvio dovrete cliccare su Crea Spazio, da li avete la possibilità di decidere il nome dello spazio, la copertina e iniziare a condividere contenuti come Google Plus o un qualsiasi altro social network.

Nessuna limitazione in quanto agli argomenti, che possono assolutamente essere dei più disparati. Tutte le app, poi, hanno le loro schiere di fedelissimi: alcune persone preferiscono le email, altre usano Evernote, e altre ancora i prodotti di Google come Google Docs o i Fogli di lavoro. Invece di eliminali e integrarli nell'app madre, però, questi compartimenti hanno continuato a esistere mantenendo il proprio brand e la loro identità. Space ha anche una funzione per il riconoscimento delle immagini: se si digita "panorama", per esempio, l'app mostra le immagini contenute nella cronologia della chat che corrispondono alla descrizione, senza bisogno che ci siano parole chiave associate alle immagini. Come per la nuova tastiera per iPhone di Google, anche gli utenti di Spaces posso fare ricerche su Google e YouTube direttamente sull'app e inserire i risultati nella conversazione senza doverla abbandonare, il che può far risparmiare molto tempo.

'Spaces' è già un passo avanti rispetto alla concorrenza, perché ingloba le piattaforme e i tools di Google, inclusi 'Google Search' e 'Youtube'.

Altre Notizie