Domenica, 22 Settembre, 2019

Nissan "salva" Mitsubishi Motors: suo il 34% del capitale

Acerboni Ferdinando | 17 Mag, 2016, 05:02

Quasi 2 miliardi di euro con cui il produttore, già legato da un'alleanza di capitale con Renault, acquisterà azioni di nuova emissione della casa giapponese, raggiungendo il 34% delle quote. E' chiaro che se la situazione dovesse implodere non firmeremo", ha indicato Ghosn, che quanto allo scandalo dei test truccati da parte di Mitsubishi Motors, ha affermato: "e' un problema grave, la fiducia si e' rotta. Nissan e Mitsubishi condivideranno piattaforme, acquisti, tecnologie, impianti produttivi e strategie commerciali per i mercati in crescita. Si crea una nuova forza dinamica nel settore automobilistico, che collaborera' intensamente e generera' sinergie importanti. Il prezzo per azione riflette il prezzo medio ponderato per il volume nel periodo tra il 21 aprile 2016 e l'11 maggio 2016.

CI GUADAGNANO TUTTI Senza dubbio, Nissan ha avuto terreno facile nell'operazione, con Mitsubishi che ancora soffre i postumi dello scandalo consumi (si parla di risarcimenti intorno al miliardo di dollari, in Giappone): con questa iniezione di capitali, MMC potrà far fronte agli indennizzi mentre Nissan proverà ad incrementare le vendite, soprattutto nel sud-est asiatico. All'indomani dell'ammissione da parte della Mitsubishi di aver truccato (addirittura da 25 anni) i dati sui consumi di alcuni modelli - uno dei quali prodotto per conto di Nissan - il titolo della casa dei Tre Diamanti è crollato in borsa. Nissan sarà il principale azionista di Mitsubishi rispettandone il marchio, la storia e accelerandone le prospettive di crescita. La sosterremo e l'accogliamo con piacere come nuovo membro della nostra famiglia allargata dell'Alleanza" ha commentato Carlos Ghosn, Presidente e ceo Nissan, a cui ha fatto eco Osamu Masuko, presidente del consiglio di amministrazione e ceo Mitsubishi: "Attraverso la sua lunga storia di successo nelle partnership Nissan Motor ha sviluppato una approfondita competenza in grado di massimizzare i benefici derivanti dalle alleanze. Otterremo valore a lungo termine attraverso l'approfondimento della nostra partnership strategica tra cui la condivisione di risorse, lo sviluppo e l'approvvigionamento comune. Questo accordo creerà valore a lungo termine necessario per il futuro delle nostre due società.

L'accordo, tuttavia, è soggetto ad un definitivo "accordo di alleanza", e dovrebbe essere firmato entro la fine di maggio, poiché è necessaria anche l'approvazione degli attuali azionisti di Mitsubishi e delle autorità di regolamentazione.

Altre Notizie