Lunedi, 18 Novembre, 2019

Esenzione canone Rai 2016, 16 maggio: oggi ultimo giorno per chiederla

L'Agenzia delle entrate ha prorogato fino al 16 maggio i termini per chi deve presentare l'autocertificazione per non pagare il canone L'Agenzia delle entrate ha prorogato fino al 16 maggio i termini per chi deve presentare l'autocertificazione per non pagare il canone
Esposti Saturniano | 16 Mag, 2016, 19:17

Dopo tante polemiche, in effetti, si parte con il Canone Rai in bolletta per la prima volta in Italia, e la confusione è ancora grande.

Dal 2017, invece, scatterà la versione definitiva: il canone sarà teoricamente distribuito in 10 rate da 10 euro l'una. Soltanto per il 2016 è prevista una procedura semplificata per ottenere l'esenzione dal pagamento della tv di Stato. Il D2 comprende solo ed esclusivamente le utenze elettriche ad uso residenziale. Non devono pagare gli altri componenti che risiedono all'anagrafe insieme all'intestatario della bolletta, come i figli che vivono nel nucleo familiare dei genitori.

L'Agenzia ha aperto anche alla possibilità di trasmettere la dichiarazione sostitutiva tramite posta elettronica certificata, purché la dichiarazione stessa sia sottoscritta mediante firma digitale, coerentemente con quanto previsto dagli articoli 48 e 65 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 (Codice dell'Amministrazione Digitale). "Chiediamo, quindi, una proroga di qualche giorno", ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell'Unione Nazionale Consumatori. Per creare questo plico, il contribuente deve stampare il modulo di esenzione e piegarlo in tre parti, come se dovesse inserirlo in una busta stretta e lunga.

Cosa succede a chi in passato aveva fatto la disdetta del Canone per suggellamento?

Non è salvo. Deve fare la trafila dell'esenzione e compilare il quadro A del modulo.

A partire dal 2016 il canone Rai si paga con la bolletta elettrica: sono 100 euro complessivi e la prima rata, cumulativa delle altre, scatta a luglio.

Se marito e moglie appartengono alla medesima famiglia anagrafica, il canone è dovuto una sola volta.

Perché va presentata la dichiarazione?

Federconsumatori-Adusbef: "La solita Agenzia delle Entrate, che invece di facilitare la vita ai contribuenti la complica".

Il canone che devono pagare bed and breakfast e affittacamere: quando si paga il canone speciale e quando quello ordinario? In questo caso la richiesta di esonero va presentata agli uffici dell'Agenzia delle Entrare su uno specifico modello. Infatti, come scrive oggi 'Il Giornale', entro il 16 maggio dovranno essere presentante all'Agenzia delle Entrate le istanze di esenzione dal pagamento per il servizio di informazione pubblica.

E' necessario inviare sempre entro il 16 maggio 2016 la documentazione che attesti l'assenza all'interno della propria abitazione di alcun televisore, in questo caso sarà necessario ogni anno rinnovare attraverso una nuova richiesta il proprio stato per continuare a godere dell'esenzione. La dichiarazione potrà essere presentata entro il 30 giugno.

Altre Notizie