Venerdì, 23 Agosto, 2019

Nissan entra come maggiore azionista nel capitale di Mitsubishi Motors

Acerboni Ferdinando | 16 Mag, 2016, 14:48

Vale 1,91 miliardi di euro, l'operazione che porterà Nissan ad acquisire 506,6 milioni di azioni Mitsubishi di nuova emissione, quota che permetterà alla casa di Yokohama di detenere il 34% della proprietà, facendone così il maggior azionista.

MMC e Nissan si aspettano che Mitsubishi Heavy Industries, Mitsubishi Corporation e The Bank of Tokyo - Mitsubishi UFJ mantengano una significativa quota di proprietà collettiva in Mitsubishi Motors per sostenere l'alleanza strategica. Nissan e Mitsubishi hanno infatti concordato di collaborare in altre aree come acquisti, piattaforme comuni, tecnologie, impianti e mercati. Non ci sarà confusione - ha precisato -: "Nissan resta Nissan e Mitsubishi resta Mistubishi". In questo modo nasce una nuova forza nel settore automobilistico che collaborerà intensamente per generare sinergie importanti.

I 237 miliardi di yen dell'operazione sono frutto di un prezzo d'acquisto medio ad azione calcolato sui valori ponderati nel periodo tra il 21 aprile e 11 maggio scorso, definito a 468,52 yen per azione.

Secondo le prime analisi, Mitsubishi troverà il capitale per poter superare economicamente ed a livello d'immagine lo scandalo, mentre Nissan potrebbe avvantaggiarsi della forte vendita di Mitsubishi nel sud-est asiatico.

"Ripristinare la fiducia dei consumatori è essenziale per le prospettive di crescita della nuova alleanza", ha detto l'amministratore delegato di Nissan-Renault Carlos Ghosn nel corso della conferenza che ha seguito l'accordo tra la terza casa auto giapponese e Mitsubishi Motors. Questa intesa andrà a creare quel valore a lungo termine di cui entrambe le aziende hanno bisogno per progredire verso il futuro.

L'accordo, tuttavia, è soggetto ad un definitivo "accordo di alleanza", e dovrebbe essere firmato entro la fine di maggio, poiché è necessaria anche l'approvazione degli attuali azionisti di Mitsubishi e delle autorità di regolamentazione. In base a quanto previsto dall'accordo preliminare, Nissan otterrà una rappresentanza nel consiglio di Mitsubishi Motors proporzionale alla partecipazione, e il presidente di Mitsubishi Motors sarà nominato dalla casa di Yokohama.

Altre Notizie