Domenica, 21 Ottobre, 2018

Parma, "Federico Pizzarotti è sospeso dal Movimento 5 Stelle"

Parma, Parma, "Federico Pizzarotti è sospeso dal Movimento 5 Stelle"
Evangelisti Maggiorino | 16 Mag, 2016, 06:23

"Per fortuna i grillini hanno pochi sindaci perché stanno realizzando una percentuale di indagati che tende al 100 per 100" ha dichiarato invece il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri. Insomma, stando a sentire il sindaco, due pesi due misure, anzi utilizzando le sue stesse parole "tre pesi tre misure" perché secondo Pizzarotti il movimento utilizza diversi metodi a seconda delle persone che sono di volta in volta coinvolte in scandali o indagini.

A commentare la notizia anche il deputato del M5s, Roberto Fico: "Il sindaco di parma è indagato per aver nominato il direttore del Teatro Regio, cosa che è nelle sue prerogative. Pensate che disastro se mi fossi dimesso per un avviso di garanzia basato su accuse inconsistenti e reati inesistenti". Mai un sostegno, mai una chiamata. "Politicamente è un autogol pazzesco. Non mi è mai stata nominata la questione del teatro di Parma". "Vado avanti, - aggiunge - tanti non la prenderanno bene pero'". Siamo con le mani sul volante della città, non c'è nessun tentennamento da qui alla fine del mandato. No. Può aver senso chiedere giustizia: "su questo si può ragionare".

Il caso Pizzarotti mette in luce la più assoluta mancanza di trasparenza. Il motivo è legato all'inchiesta della procura di Parma che vede Pizzarotti indagato per abuso d'ufficio in merito alle nomine dei massimi dirigenti del Teatro Regio.

Pizzarotti racconta di aver ricevuto ieri un messaggio da "una mail anonima che si presenta come staff di Beppe Grillo", che gli chiede di inviare "copia dell'avviso di garanzia ricevuta e di tutti i documenti connessi alla vicenda". "Tali comportamenti - scrive Grillo - sono radicalmente incompatibili con la presenza di Pizzarotti all'interno del Movimento e in grave contrasto con il dovere di tutti gli eletti sotto il simbolo del M5S di improntare il proprio comportamento ad una leale cooperazione con le iniziative essenziali promosse". Sono mesi che Parma chiede chiarimenti, privati e anche pubblici. Totalmente ignorati. Parlate addirittura di trasparenza. Innanzitutto, citatemi quali sarebbero i regolamenti a cui fate riferimento, in cui vengono espressi tempi, modi e situazioni.

Altre Notizie