Mercoledì, 24 Luglio, 2019

Olio lubrificante venduto per gasolio, 19 arresti tra Italia e Polonia

Sequestro della finanza di Bari per 14 milioni arresti Olio lubrificante venduto per gasolio, 19 arresti tra Italia e Polonia
Evangelisti Maggiorino | 02 Mag, 2016, 14:34

Si tratta del "solito" raggiro, scoperto questa volta della Guardia di Finanza di Trani con l'"operazione Varsavia", a cui ha collaborato anche la polizia polacca, che ha portato alla luce un'evasione per 11,5 milioni di euro con l'introduzione sul territorio nazionale 12,8 milioni di litri di "olio lubrificante". Perquisizioni e sequestri interessano oltre 50 società. E tra gli arrestati insieme a diversi pugliesi e campani vi sono anche persone residenti all'estero. Le indagini coordinate dal sostituto procuratore Alessandro Pesce della Procura di Trani hanno accertato che gli acquirenti, allettati dal prezzo vantaggioso offerto, pensavano di acquistare effettivamente gasolio e non olio lubrificante.

Per il tramite di compiacenti ditte tedesche, il prodotto veniva introdotto in Italia ove alcune ditte di autotrasporto lo utilizzavano sui propri mezzi pesanti per abbattere i costi relativi all'accisa, mentre altre società create ad hoc ovvero distributori stradali lo immettevano in consumo quale gasolio per autotrazione.

Il profitto illecito derivante dalla vendita di olio lubrificante offerto come gasolio ammonta a 2,5 milioni di euro secondo i calcoli delle fiamme gialle. Tra settembre 2014 e novembre 2015 sono stati introdotti 13 milioni di "olio lubrificante" in assoluta evasione di Accisa, che poi diventava gasolio per autotrazione. La distribuzione avveniva grazie alle società facenti capo al gruppo Zucaro di Corato e al casertano Amodio Dell'Omo.

Gli indagati italiani attinti da custodia cautelare in carcere sono stati tutti condotti presso la Casa Circondariale di Trani, in attesa degli interrogatori di garanzia. Ai domiciliari sono finiti Geronimo Suma, 41 anni, di Ceglie Messapica, e Guido Marra, 51 anni di Galatone.

Altre Notizie