Lunedi, 14 Ottobre, 2019

Serie B, Crotone e Cagliari possono festeggiare la promozione matematica in A

Felice Evacuo Felice Evacuo
Evangelisti Maggiorino | 01 Mag, 2016, 06:52

Dopo la matematica promozione in Serie A del Crotone ottenuta nell'anticipo del venerdì al Braglia contro il Modena, oggi toccava al Cagliari poter usufruire di un primo match ball per chiudere la pratica e far compagnia ai calabresi. Deiola sfiora il raddoppio su suggerimento di Salamon, quindi il Cagliari finisce in 10: Munari arriva in ritardo in scivolata e colpisce Schiavone, per Abisso è rosso diretto. Sofferto ma importantissimo il 2-2 della Salernitana ad Ascoli: decide al 92' la rete di Bagadur che completa la rimonta granata dopo la doppietta di Cacia e il momentaneo 2-1 di Oikonomidis. Passano giusto un paio di minuti e il direttore di gara assegna un altro penalty, stavolta al Livorno: Vantaggiato sbaglia l'esecuzione, ma non la ribattuta. Nel finale, con gli ospiti in debito fisico, il Cagliari non è riuscito a trovare il gol vittoria nonostante qualche buona occasione. Il Cagliari va allo sbando e subìsce anche il pareggio con Biagianti, lesto a superare di testa sia Pisacane che Storari, 2-2 nel giro di cinque minuti. La festa promozione è rimandata. I sardi dunque sono chiamati alla vittoria, così come il Trapani, anch'esso impegnato in casa. Casarini spedisce di poco il pallone al lato (56'), Cosmi inserisce Coronado per inseguire il sogno dei tre punti e a salvare il risultato è Da Costa, che si supera sulla conclusione di Petkovic. Un peccato questo pareggio che costringe la squadra a dover attendere l'esito della prossima gara a Bari, a questo punto decisiva per le sorti della stagione.

ENTELLA - PESCARA 0-0: Torreira e Lapadula gli uomini più pericolosi della squadra di Oddo, la partita è combattuta e nella prima frazione è bloccata sullo 0-0.

ASCOLI - SALERNITANA 2-2: Segna sempre lui. Uniche vittorie della giornata quella del Vicenza sul campo del Brescia, grazie ad una rete di Galano al 91′ minuto, e dell'Avellino sul campo della Virtus Lanciano: Mokulu e Silva a segno per gli irpini, padroni di casa che accorciano con Salviato.

Altre Notizie