Domenica, 07 Marzo, 2021

Bankitalia verserà a Stato 3,2 miliardi, 2,2 da utile, 1 miliardo imposte

Il Governatore di Bankitalia Ignazio Visco Il Governatore di Bankitalia Ignazio Visco
Esposti Saturniano | 30 Aprile, 2016, 16:34

La Banca d'Italia chiude il bilancio del 2015 con un utile netto di 2,8 miliardi "in linea con quello dello scorso anno", indica il Governatore Ignazio Visco, nell'intervento all'assemblea dei partecipanti, la prima che non coincide con le tradizionali Considerazioni Finali del 31 maggio. Lo ha detto il Governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, oggi a Lecce per presentare il suo libro 'Perché i tempi stanno cambiando'. Sull'aumento del bilancio pesano le operazioni previste dal Quantitative Easing lanciato dalla Bce: infatti, spiega Via Nazionale, il portafoglio dei titoli detenuti per finalità di politica monetaria ha registrato, nel 2015, un incremento di 87 miliardi (da 35 a 122 miliardi). In calo invece di 36 miliardi le operazioni di rifinanziamento delle banche, "principalmente per il completo rimborso delle assegnazioni triennali, solo in parte compensato dalle operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo termine", le cosiddette Tltro della Banca Centrale Europea. "Anche le spese di amministrazione hanno fatto registrare una riduzione, dovuta soprattutto al venir meno dei costi rilevati nell'esercizio 2014 in connessione con l'avvio del Meccanismo di vigilanza unico". Dal 2008 l'aggregato dei costi si è ridotto di oltre il 12 per cento. Nel 2015 è stato avviato un nuovo piano di riassetto della rete territoriale con l'obiettivo di rafforzare la qualità dei servizi alla collettività e contenere le spese di funzionamento.

I restanti 300 milioni sono destinati a riserva ordinaria.

Dombrovskis, l'Italia ha già raggiunto i limiti di flessibilità - Milano Finanza: Dopo avere incontrato il ministro Padoan e il governatore Visco, ha fatto il punto sui risultati della sua visita in una intervista a Class Cnbc. Infine, l'ammontare che verrebbe assegnato allo Stato è pertanto pari a 2.157 milioni (1.909 milioni, nel 2014), in aggiunta a imposte di competenza per 1.012 milioni (1.159 milioni, nel 2014), che portano - come sottolinea il Sole 24 ore - il totale dell'assegno staccato alle casse pubbliche da Bankitalia a circa 3,16 miliardi.

Altre Notizie