Lunedi, 19 Agosto, 2019

Siria, bombardato ospedale: muore uno degli ultimi pediatri di Aleppo

Evangelisti Maggiorino | 28 Aprile, 2016, 18:56

Secondo gli attivisti, i jet responsabili del massacro sono del regime di Assad. Se anche questa venisse interrotta, la città sarebbe sotto assedio. Medici Senza Frontiere ha denunciato che gli attacchi sono pianificati e fatti di proposito per fiaccare la resistenza del nemico.

Aleppo?src=hash">#Aleppo: almeno 3 medici uccisi in attacco all'ospedale supportato da #MSF, incluso uno degli ultimi pediatri.

In un tweet, Medici senza frontiere condannano l'ennesimo raid condotto su un ospedale "che priva le persone di un'assistenza sanitaria essenziale". Il bilancio è stato comunicato dalla protezione civile, che sostiene che i bombardamenti sono stati effettuati dalle forze governative. Questo devastante attacco ha distrutto un ospedale vitale per Aleppo, che era anche il principale centro pediatrico dell'area. La ong mimetizza le sue strutture in modo che non possano essere individuate. Aleppo è divisa fra zone sotto il controllo degli insorti, altre sotto il controllo dei governati e altre dei curdi, qui alleati di Damasco.

L'inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria, ha anche invitato le parti in conflitto a rispettare il cessate il fuoco, e sollecitato Russia e Stati Uniti a fare tutto il possibile per salvare il processo di pace.

Centoquaranta civili uccisi in sei giorni ad Aleppo dai raid del regime siriano: è il bilancio riferito stamani dall'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), una piattaforma che dal 2007 monitora le violazioni sul terreno.

Altre Notizie