Martedì, 15 Ottobre, 2019

Riparte il giro del mondo di Solar Impulse 2

PER INGRANDIRE PER INGRANDIRE
Acerboni Ferdinando | 24 Aprile, 2016, 13:45

Il Solar Impulse 2 che dovrà compiere il giro del mondo ha intanto già completato senza problemi dopo un volo di 62 ore non-stop, la sua traversata del Pacifico atterrando alle 23,45 (le 8,45 italiane) a Montain View.

Con la bella stagione ha ripreso il suo volo "verde".

Per questa tappa ai comandi vi era il pilota svizzero Bertrand Piccard.

Il giro del mondo inedito dei due avventurieri e sostenitori dell'energia pulita aveva subito un brutale colpo d'arresto all'arrivo del velivolo alle Hawaii lo scorso luglio, ossia a metà del previsto percorso di 35'000 chilometri. Proprio qualche settimana fa, avevamo introdotto le caratteristiche di Archimede, la prima solar car 1.0 made in Italy.

Il 9 marzo 2015, Solar Impulse 2 partì da Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti. Lì è stato costretto ad una lunga sosta per gravi danni alle batterie solari. Si tratta un aereo in fibra di carbonio con un'apertura alare di 72 metri, più grande di un Boeing 747, ma con un peso simile a un Suv, 2.300 kg. Come già accennato, sulle sue ali sono state impiantate più di 17 mila celle fotovoltaiche in silicio, che offrono energia a 4 motori elettrici e caricano oltre 630 kg di batterie al litio. Con una simle dotazione, il Solar Impulse 2 è il primo velivolo solare al mondo in grado di viaggiare giorno e notte.

Altre Notizie