Martedì, 19 Novembre, 2019

Banca Popolare di Vicenza: offerta al via il 21 aprile

Banca Popolare di Vicenza: offerta al via il 21 aprile Banca Popolare di Vicenza: offerta al via il 21 aprile
Esposti Saturniano | 22 Aprile, 2016, 09:13

L'offerta pubblica di sottoscrizione è già iniziata, alle 9 di questa mattina e si concluderà alle 13 del 28 aprile.

Con un altro procedimento sanzionatorio la Consob ritiene che la banca "abbia svolto un'attività promozionale e sollecitatoria nei confronti di una platea indistinta di clienti" offrendo ai clienti azioni Bpvi in portafoglio con modalità tali da "configurare un'ipotesi di offerta al pubblico di prodotti finanziari senza pubblicare, preventivamente, un prospetto approvato da Consob".

Dopo il crac della BpVi, l'inutile Consob, che va sciolta con effetto immediato con urgente azione risarcitoria verso dirigenti incapaci di prevenire scandali e bancarotte, ha fatto sapere di aver avviato sei procedimenti sanzionatori verso i componenti del cda, del collegio sindacale, della direzione generale e il responsabile della funzione di controllo in carica all'epoca dei fatti contestati (che spaziano tra l'aprile del 2011 e l'aprile del 2015), oltre ad altri dipendenti che hanno avuto un ruolo attivo nelle condotte illecite. La cifra è al netto delle commissioni riconosciute al consorzio per l'offerta pubblica e a quello per il collocamento istituzionale.

La Banca comunicherà entro i cinque giorni lavorativi successivi alla chiusura dell'Offerta Pubblica i risultati della stessa ed i risultati riepilogativi dell'Offerta Globale mediante apposito avviso pubblicato con le stesse modalità di diffusione dell'avviso di avvenuta pubblicazione del Prospetto.

Quaestio Capital Management sgr ha reso noto oggi che il fondo Atlante "intende proporre", nei confronti di Unicredit con cui ha un accordo di Sub-Underwriting ("e ferme restando le altre condizioni di efficacia ivi previste") "l'estensione dell'impegno di sottoscrizione in caso di mancata ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie sul Mta e il conseguente venir meno dell'offerta".

Per quanto riguarda il prezzo delle azioni, è confermato l'Intervallo di valorizzazione indicativa, compreso tra un minimo, non vincolante, di 10 centesimi di euro per azione e un massimo, vincolante, di 3 euro. L'aumento di capitale è necessario per riportare il capitale sopra il livello minimo di sicurezza.

Nell'ambito degli accordi che saranno stipulati per l'offerta globale è prevista la concessione da parte dell'emittente ai coordinatori dell'offerta globale di un'opzione di collocare un numero di azioni pari a un controvalore aggiuntivo, comprensivo dell'eventuale sovrapprezzo, di 150 milioni, corrispondenti al 10% del controvalore massimo dell'aumento di capitale, ai fini di una sovrallocazione nell'ambito del collocamento istituzionale e per l'eventuale svolgimento dell'attività di stabilizzazione. Copia cartacea del Prospetto sarà gratuitamente a disposizione di chiunque ne faccia richiesta a partire dalla data di inizio dell'Offerta Pubblica presso i Collocatori e presso la sede legale della Banca. "Sono pendenti circa 17 vertenze, per un ammontare complessivo pari a circa 10 milioni di euro a titoli di imposte, interessi e sanzioni".

Altre Notizie