Mercoledì, 23 Ottobre, 2019

Un vaccino per allergia agli acari

Chiudi

 	Apri Chiudi Apri
Machelli Zaccheo | 15 Aprile, 2016, 01:18

Dovrebbe essere catalogato come farmaco di fascia A e quindi gratuito. È quanto emerso a Napoli nel corso del XXIX Congresso della SIAAIC (Società italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica). Le statistiche annunciano che l'utilizzo del vaccino riduce del 34 per cento il verificarsi di crisi respiratorie e del 40-60 per cento il ricorso a cortisonici.

Il farmaco anti allergia agli acari, che è già registrato in Giappone e in 11 paesi europei, dovrebbe arrivare entro quest'anno in Italia e sarà sotto forma di compresse. Le evidenze dello studio del vaccino saranno pubblicate il prossimo 26 aprile sulla prestigiosa rivista internazionale "Jama". Comprendono numerose specie parassite temporanee o permanenti di animali e vegetali, responsabili di infestazioni denominate acariasi. "Sono vere e proprie "pallottole d'argento" contro l'asma perché mirano a cause precise della malattia che però - sottolinea Canonica - devono essere riconosciute in ciascun paziente per poter prescrivere a ognuno il farmaco biologico più adatto al proprio caso". I pollai possono essere infestati dalle specie del genereDermanyssus che provocano fastidiosi pruriti e perdita di produttività negli animali allevati.

Altre Notizie