Mercoledì, 17 Luglio, 2019

Sanità, De Luca: "Procedere in maniera spedita per il rinnovamento radicale"

Sanità, De Luca: Sanità, De Luca: "Procedere in maniera spedita per il rinnovamento radicale"
Machelli Zaccheo | 13 Aprile, 2016, 07:01

"Parallelamente, deve funzionare la rete di prevenzione per far sì che il paziente attivi in ospedale quando davvero ne ha bisogno".

È stato infatti lo stesso Vincenzo De Luca a portare all'attenzione della Lorenzin la questione "Ho avuto due tre giorni di confusione - spiega il governatore - perché dai calcoli fatti dalla struttura tecnica del ministero risultava la necessità di tagliare in Campania altri 800 posti letto".

"Il taglio dei posti letto sarebbe stato intollerabile". I posti letto li abbiamo recuperati sulla carta, almeno per adesso. Al termine dell' appuntamento al Policlinico ministro e governatore sono rimasti a colloquio per circa 45 minuti in una saletta riservata.

È stato inaugurato ieri il Centro di Chirurgia Robotica Multidisciplinare al Policlinico Federico II di Napoli, dove è stato installato lo scorso dicembre il robot da Vinci Xi: la piattaforma più evoluta e avanzata per la chirurgia robotica mininvasiva. Un caso esemplare è quello dell'ospedale Cardarelli a cui si è richiamato il governatore, che tuona "Basta con le barelle nei corridoi e le sacche di urina per terra al Cardarelli".

Parole che rassicurano il governatore della Campania Vincenzo De Luca che, in giornata ha partecipato insieme all'esponente di Ncd ad un'iniziativa organizzata a Napoli. Solo nel 2015 si sono effettuati più di 13.200 interventi di chirurgia robotica da Vinci in Italia, 650.000 nel mondo.

"La presenza del Ministro Lorenzin dimostra la grande attenzione verso la sanità campana e un incoraggiamento a procedere in maniera spedita per il rinnovamento radicale". Ma, oltre alle promesse, vola anche una velata minaccia ai furbetti degli stessi uffici regionali "Qualcuno pensa che tanto noi prima o poi ce ne andiamo e loro restano". De Luca, che le siede accanto, scuote la testa, gesticola e poi con la mano fa cenno che ne basta uno. "Meglio lo mettano nel conto". Ma chi sei, Mandrake?

"Bisogna lavorare per ridurre le liste d'attesa che, in Campania, riguardano persino i malati oncologici, al punto che ci sono medici indagati per averle manipolate - dice in una nota Valeria Ciarambino, capogruppo di M5S alla Regione -".

Infine l'appello a De Luca: "proceda in tempi brevi alle nomine dei direttori delle Asl così da chiudere l'epoca dei commissariamenti delle strutture sanitarie pubbliche e di scegliere persone veramente competenti".

Altre Notizie