Mercoledì, 17 Luglio, 2019

Un bacio di Ivan Cotroneo

Machelli Zaccheo | 13 Aprile, 2016, 04:20

Nella colonna sonora di Un bacio troviamo Hurts, il nuovo singolo di Mika, che è stato tratto dall'album No Place In Heaven.

Lorenzo, Blu e Antonio hanno molte cose in comune: l'età - sedici anni -, frequentano la stessa classe nello stesso liceo in una piccola città del nord est, hanno ciascuno una famiglia che li ama, e tutti e tre, anche se per motivi differenti, finiscono col venire isolati dagli altri coetanei.

Prodotto da Indigo film, Rai Cinema e il mitico "scudo" Titanus, dal 31 marzo arriva nelle sale "Un Bacio", seconda opera del regista, scrittore e sceneggiatore Ivan Cotroneo. Leonardo Pazzagli, Valentina Romani, Rimau Grillo Ritzberger, Simonetta Solder, Giorgio Marchesi, Susy Laude, Thomas Trabacchi, Laura Mazzi e Sergio Romano: sono questi gli attori che hanno preso parte alle riprese di una pellicola che pare essere davvero molto promettente.

Ivan Cotroneo, Edoardo Leo, Matteo Garrone e Paolo Sorrentino, sono solo alcuni dei nomi che stanno facendo risvegliare quel cinema italiano che tutti credevano morti dopo la Dolce vita. I moderatori del blog si riservano di non pubblicare commenti contenenti volgarità, offese gratuite e incitazioni alla violenza e all'odio e qualsiasi contenuto che possa urtare la sensibilità dei lettori. Questa nuova amicizia li aiuta a resistere e vivere sulla propria pelle sensazioni ed emozioni che credevano non esistere, fino a quando le meccaniche dell'attrazione e la paura del giudizio altrui non li colgono impreparati. Blu è una ragazza con la passione per la scrittura, che i compagni accusano di essere una ragazza facile (ha un ragazzo più grande che comparirà solo alla fine), imbrattando i muri con insulti pesanti a lei indirizzati.

Con il patrocinio del Garante per i Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza nazionale e del Garante regionale dei diritti della persona Fvg, 'Un bacio' uscirà nei cinema il 31 marzo, invitando a riflettere sui modelli e sugli schemi sociali che impediscono, soprattutto ai ragazzi, di essere felici e di trovare una realizzazione personale. Di ritrovarsi un'etichetta addosso. Perché se è vero che i protagonisti del film sono Blu, Lorenzo e Antonio, è anche vero che accanto a loro ci sono tre famiglie, in diverso modo amorevoli, ben diverse da quelle disattente e colpevoli che spesso si pensa si nascondano dietro un adolescente problematico. "Porto nel cuore il confronto con gli spettatori più giovani". Purtroppo è quello che avviene quando non sono attrezzati a custodire la propria diversità. I ragazzi hanno avuto anche l'immediato sostegno da quattro importanti siti che si occupano di education: Your Edu Action, OrizzonteScuola, Aetnanet e MasterProf.

Altre Notizie