Mercoledì, 16 Ottobre, 2019

Un bacio, il nuovo film di Ivan Cotroneo

Machelli Zaccheo | 12 Aprile, 2016, 17:33

La vita, le illusioni, le speranze, le risate e gli amori di tre adolescenti che vogliono imparare a vivere.

Ivan Cotroneo, com'è nato "Un bacio"? Nasce così la collaborazione con Ivan Cotrone che ha ideato e girato il videoclip ambientato ad Udine, e nel quale al fianco del cantante troviamo i tre giovani protagonisti di Un bacio: Rimau Grillo Ritzberger, Valentina Romani e Leonardo Pazzagli. Nel cast ci sono anche Giorgio Marchesi, Susy Laude, Thomas Trabacchi, Laura Mazzi e Sergio Romano. Blu è una ragazza con la passione per la scrittura, che i compagni accusano di essere una ragazza facile (ha un ragazzo più grande che comparirà solo alla fine), imbrattando i muri con insulti pesanti a lei indirizzati. La vera bellezza dell'opera resta l'attenzione del regista al mondo adolescenziale, piena di compassione ed amorevole partecipazione; una delle poche pellicole sul bullismo che, probabilmente, servirà a risvegliare coscienze ed attenzioni su uno dei problemi più antichi e spietati che ancora oggi miete vittime morali e fisiche tra piccoli e indifesi individui, soli e spaventati nel cammino di costruzione del proprio "io" e di un futuro radioso, di speranze e legittime ambizioni. E questo ha necessariamente delle conseguenze.

Dunque è difficile avere a che fare con i coetanei che sono quasi sempre la causa delle situazioni a rischio.

Un bacio di Ivan Cotroneo parla della storia di Lorenzo, Blu e Antonio, tre sedicenni che vanno a scuola insieme. Il nuovo film del regista napoletano è una denuncia contro l'omofobia e il bullismo giovanile.

Cotroneo si conferma un autore interessato più alle persone che ai personaggi.

Le tematiche affrontate nel film si fondono con il potere della musica: estratto dall'ultimo album "No Place in Heaven", "Hurts" è il brano di Mika scelto come principale simbolo sonoro della lotta al bullismo. Con la regia di Ivan Cotroneo, "Un Bacio" è la testimonianza di una bella e fuggevole età di passaggio, è un film sull'adolescenza e sulla ricerca di una singola e personale felicità. Il nostro impegno è stato molto. "Le loro famiglie - spiega Cotroneo - sono amorevoli e nient'affatto problematiche, proprio perché ho avuto modo di documentarmi su tante storie di bullismo verificatesi in contesti per nulla negativi". Eppure sono molto più forti di quanto si pensi. Un giovane uomo cresciuto troppo in fretta, incapace di confrontarsi con l'altro e educato alla violenza. Una professoressa di italiano, quarantenne, stanca, ansiosa di spingere i suoi studenti ad affrontare la vita con un coraggio che lei stessa non possiede. È un fattore negativo ma Cotroneo non fa che riportare sul grande schermo una verità.

Un bacio è distribuito nei cinema da Lucky Red.

Altre Notizie