Martedì, 23 Luglio, 2019

Italia: frodi ed evasioni, oltre 4 miliardi di danni

Appalti Rapporto Gdf nel 2015 irregolarità per oltre 4 mld Italia: frodi ed evasioni, oltre 4 miliardi di danni
Esposti Saturniano | 10 Marzo, 2016, 23:05

Evasione da 1,2 mln e professionista denunciata Nell'ambito delle indagini sono venuti a galla anche rapporti di lavoro nero, con cui la donna si avvaleva di quattro persone tutte addette al call center dell'agenzia.

Al termine delle operazioni, le Fiamme Gialle hanno denunciato la titolare dell'agenzia alla locale Autorità Giudiziaria, per violazioni alla normativa antiriciclaggio, alla normativa penale in materia di imposta dirette e sul valore aggiunto per omessa presentazione della dichiarazione IVA 2013 ed occultamento o distruzione di documenti contabili.

In tema di contrasto alle truffe sui fondi pubblici e all'illegalità nella pubblica amministrazione, sono stati scoperti dalla Guardia di finanza casi di illegittima percezione o richiesta di finanziamenti pubblici, comunitari e nazionali, per oltre un miliardo di euro, con la denuncia all'autorità giudiziaria di 4.084 soggetti, di cui 38 arrestati.

Anche gli sprechi e la cattiva gestione dei fondi pubblici hanno procurato danni allo Stato, per un valore di 4 miliardi di euro; e si sottolineano le truffe nel settore previdenziale e al Sistema sanitario nazionale: per oltre 300 milioni di euro, con la denuncia di 6.779 soggetti, 27 dei quali arrestati.

Aveva un'agenzia di recupero crediti ma non presentava dichiarazioni né versava imposte: per questo la responsabile, una 47enne, è stata denunciata dalla Guardia di finanza di Spoleto, che ha ricostruito un giro d'affari da 1 milione e 182mila euro. Aumentano gli evasori totali, quasi 8.500 nel 2015. I dati del 2014 riportavano un numero di soggetti pari a 8mila. Dal rapporto, inoltre, emerge che sono stati denunciati per reati fiscali 13.665 soggetti, 104 dei quali arrestati. Le forze dell'ordine hanno posto sotto sequestro diversi beni appartenenti ai responsabili di reati fiscali. Nell'ambito delle sale scommesse, è stata rilevata un'irregolarità del 30%.

Irregolarità nel 30% delle sale scommesse Su 5.765 controlli effettuati dalla Guardia di Finanza in sale giochi e centri scommesse, sono state riscontrate irregolarità nel 30% dei casi. Sono state individuate 36milioni di giocate nascoste al fisco. Il dato dei prodotti falsi intercettati dagli agenti è impressionante: più di 390 milioni di prodotti illegali per un valore stimato di circa 3 miliardi di euro.

La Guardia di Finanza ha inoltre ritirato dal mercato 8.800 tonnellate di prodotti alimentari contraffatti o non aderenti alla vigente normativa sul made in Italy. Sono stati sequestrati inoltre 603 siti internet che si occupavano della vendita di prodotti contraffatti.

E ancora: sono stati seguiti 3.035 accertamenti economico-patrimoniali a carico di condannati e indiziati di appartenere ad associazioni mafiose e loro prestanome, che hanno riguardato complessivamente 9.180 persone fisiche e 2.182 fra aziende e società. Le confische hanno invece riguardato 1.819 beni mobili e immobili, 93 aziende, quote societarie e disponibilità finanziarie per 747 milioni.

Altre Notizie