Giovedi, 05 Dicembre, 2019

Pietro Maso ricoverato in clinica psichiatrica

Maso ricoverato in clinica psichiatrica Maso ricoverato in clinica psichiatrica
Evangelisti Maggiorino | 08 Marzo, 2016, 09:14

Pietro Maso, minaccia di morte alle sorelle: "Così finisco il lavoro di..."

In ambedue le conversazioni captate negli ultimi giorni dagli investigatori, il 44enne che nel '91 ammazzò i genitori Antonio e Mariarosa a Montecchia di Crosara non stava parlando al cellulare direttamente con le sorelle, ma con altre due persone.

Da giovedì sera, infatti, il veronese si trova ricoverato nella clinica psichiatrica Santa Giuliana, sulle colline della sua città.

Lo riferisce il "Corriere della Sera", "in seguito a un episodio - si legge invece su 'l'Arena'- i cui contorni risultano ancora da chiarire, in cui avrebbe manifestato turbe della personalità e squilibri mentali". La mente (o quel che è) di Maso, già non messa benissimo di suo e ulteriormente scombussolata da una recente scorpacciata di cocaina in Spagna, ha interpretato l'intervento di Nadia come uno di quegli intollerabili affronti che costarono la vita ai suoi genitori, tipo le lamentele della madre sui suoi brutti voti a scuola o il sarcasmo del padre sul troppo tempo passato nei bar. "Quando sarà dimesso sono disposto a farmene carico e, se lui sarà d'accordo, a ospitarlo nella nostra comunità". "L'importante è che non venga più lasciato solo, perché i fatti hanno dimostrato che non è in grado di andare avanti con le proprie gambe".

La presunta telefonata del Papa - A metà gennaio Maso in un'intervista raccontò di aver scritto una lettera al Papa in cui si scusava per quello che aveva fatto e di aver ricevuto qualche giorno dopo una telefonata dal Pontefice. "La differenza è che stavolta non ho fatto nulla di male".

L'ennesima ferita che si riapre. "Ma l'ultima intenzione che abbiamo è di danneggiarlo". Il leader del Popolo delle Famiglie non potrà che accogliere tra le sue fila con entusiasmo l'inquieto fratellino di Nadia e Laura, specie in vista delle elezioni amministrative, alle quali il nuovo partito si presenterà "in tutta Italia, chiedendo un miracolo al Signore".

Altre Notizie