Venerdì, 19 Luglio, 2019

Gianfranco Vissani: "Sono le minorenni italiane a provocare gli uomini"

Gianfranco Vissani Gianfranco Vissani: "Sono le minorenni italiane a provocare gli uomini"
Deangelis Cassiopea | 04 Marzo, 2016, 15:03

Gianfranco Vissani ha rilasciato delle dichiarazioni non proprio felici nel corso della puntata di Tagadà (programma televisione di La7) dedicata al problema della prostituzione minorile.

Una frase che ha scioccato il pubblico in studio, rimasto in silenzio, e non solo.

Si mescolano le nigeriane costrette a battere le strade provinciali italiane da sfruttatori senza cuore con le ragazze italiane che lo fanno per comprarsi i trucchi e, quelle cui Vissani si riferiva, quelle che fin da piccole sono affascinate dal potere e dal denaro si dice "ci provino". Lo so. Dipende dalla famiglia (trovate il video in fondo a questo articolo).

Conferma che quel genere di trasmissioni non vanno soppresse, come vorrebbe Renzi, ma evitate, come vuole il buon senso.

Ognuno parli di ciò che gli compete, verrebbe da dire, specialmente dopo aver assistito alla discutibile uscita sul tema della prostituzione minorile da parte del noto chef Gianfranco Vissani (precursore tra i cuochi in tv, molto prima dell'era d'oro di Masterchef che tanto ha criticato).

Provo a tradurre, Vissani mi correggerà se sbaglio, ma mi pare che dica che, essendo gli uomini italiani, poverini, degli esseri un po' deboli, succede che ragazze italiane giovani, carucce e anche un po' furbette li adeschino.

Applausi a scena aperta in studio, e da casa, per Tiziana Panella. "Se ne stia in cucina".

Altre Notizie